ESCURSIONE fai da te SAN PIETROBURGO

DiLuigi Ravnic

ESCURSIONE fai da te SAN PIETROBURGO

PORTO

Al porto di San Pietroburgo, quasi ogni giorno, arrivano le navi da crociera da tutto il mondo. Tuttavia, i passeggeri che non hanno ottenuto il visto per la Russia devono rimanere a bordo della nave da crociera. Per poter scendere a terra senza il visto, durante la permanenza in porto, bisogna far parte di un GRUPPO TURISTICO ORGANIZZATO, accompagnato da un tour operator autorizzato dalle autorità russe. Per diventare parte di tale gruppo, il passeggero deve acquistare dalla stessa compagnia di viaggio un tour e un servizio navetta e gli verrà dato un VISTO COLLETTIVO. Diversamente, per scendere a terra non accompagnati, occorre un VISTO INDIVIDUALE che potrà essere ottenuto presso il Consolato Russo in Italia. Spesso il solo costo del visto turistico ordinario è pari al costo giornaliero dell’escursione a San Pietroburgo. Per cui molti passeggeri per visitare San Pietroburgo senza il vistoprenotano una programma di escursioni in città dalla stessa compagnia di crociere. Molti crocieristi si lamentano dei prezzi delle escursioni considerando il fatto che non si tratta di escursioni individuali ma di escursioni in grandi gruppi organizzati. Praticamente è quasi impossibile sbarcare da soli in stile “fai da te”. Valuta russa: rublo. Al cambio 1 rublo=€ 0,014

I documenti richiesti per lo sbarco a San Pietroburgo con visto individuale

Ogni passeggero della nave che intende sbarcare per fare una escursione a San Pietroburgo deve obbligatoriamente avere pronti con sé i seguenti documenti: Il proprio passaporto valido. In questo modo sarà controllata la vostra identità e sarà apposto il timbro di ingresso in Russia; La carta di immigrazione. Si tratta di un modulo cartaceo costituito da due metà identiche fornito dalla compagnia di navigazione a tutti i passeggeri che ne facciano richiesta. Quando vi presentate alla polizia di frontiera russa per il controllo passaporti dovete farlo individualmente.

Per chi ha il visto individuale, ecco alcuni consigli: Le navi da crociera arrivano nel molo sull’Isola Vasilevsky dove non ci sono metropolitane. Ci sono due possibilità per muoversi: si percorre un tratto di strada fino a raggiungere Bolshoy Prospect e da lì raggiungere la fermata del metro Vasilevsky, da dove si potrà raggiungere Gostiny Dvor su Prospettiva Nevskji o l’autobus 158 che dal terminal crociere conduce fino alla fermata della metropolitana di Primorskaya al costo di 23 rubli e da lì arrivare a Gostiny Dvor. Siete in centro.

San Pietroburgo è la seconda città della Russia, vanta uno straordinario patrimonio architettonico ed uno dei musei più importanti al mondo. Sicuramente una delle città più affascinanti in Europa con le sue collezioni d’arte, teatri prestigiosi e con l’imponenza dei suoi palazzi sfarzosi. Il nucleo più antico della città è rappresentato dalla Fortezza di Pietro e Paolo sull’isola di Petrograd.

LA FORTEZZA DEI SANTI PIETRO E PAOLO

Fatta erigere da Pietro il Grande per difendere lo sbocco sul Baltico dalla potenza svedese, la fortezza non fu mai usata per scopi difensivi ma utilizzata come prigione per gli oppositori del regime. Qui furono incarcerati Alksei, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, Aleksandr, Gorkij, Bakunin e Trotskij. Nell’area della fortezza, oltre ad edifici militari, furono costruiti anche una Zecca e una Cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo, la chiesa più antica della città. Ha una torre campanaria alta 122 mt. la cui guglia dorata è sormontata da un angelo che regge la croce. All’interno si trovano i sepolcri monumentali dei Romanov, da Pietro il Grande a Nicola II. Oggi la cittadella fortificata accoglie vari musei sulla storia di San Pietroburgo.

CENTRO STORICO

Il centro storico, dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1990, racchiude invece, i monumenti e gli edifici più famosi. Costruzioni architettoniche complesse come lo storico Palazzo d’Inverno, le cui sale ospitano il Museo dell’Hermitage, statue simbolo come il Cavaliere di bronzo, monumento celebrativo di Pietro il Grande, opere classiche come la Cattedrale di Sant’Isacco, strade grandiose come la lunghissima Prospettiva Nevskij, cuore pulsante della città.

LA CATTEDRALE DI SANT’ISACCO

Imponente e sfarzosa, l’attuale Chiesa di Sant’Isacco fu costruita per volere dello zar Alessandro ed ingrandita sotto Nicola I. La cattedrale è un’opera gigantesca con 112 colonne monolitiche in granito rosso, ciascuna delle quali reggono i 4 portici, 100 kg di lamine d’oro rivestono la cupola che con i suoi circa 22 m. di altezza è l’orgoglio della città. L’interno sontuoso di oro e marmi può accogliere 14.000 persone. L’affresco sotto la volta centrale raffigura la Vergine tra angeli e santi. La Chiesa, classificata come museo, è una delle attrazioni più visitate della città. Salendo i 262 gradini del colonnato, alto 43 mt., si può ammirare uno splendido panorama su San Pietroburgo.

IL PALAZZO D’INVERNO

Il Palazzo d’Inverno, dipinto di bianco e verde, possiede 1786 stanze e ben 1945 finestre e sorge fra la riva del fiume Neva e la Piazza del Palazzo, al centro della quale si erge la colonna di Alessandro I. Residenza degli zar per oltre duecento anni, con la rivoluzione d’ottobre il grandioso palazzo divenne la sede del Museo. La storia del museo ebbe inizio nel 1764 quando l’imperatrice Caterina la Grande acquistò una considerevole collezione di dipinti dell’Europa occidentale e dopo secoli di raccolta, l’Hermitage vanta la più grande e, probabilmente la più importante collezione di quadri al mondo, inclusi alcuni capolavori di Caravaggio, Raffaello, Leonardo da Vinci, Rembrandt, Rubens, Van Gogh, Matisse, Renoir, Cezanne, Picasso. L’immensa collezione comprende più di tre milioni d’opere d’arte e manufatti della cultura mondiale realizzati tra l’Età della pietra ed il XX secolo, tra cui dipinti, sculture, monete e reperti archeologici, di cui solo una parte è esposta nelle innumerevoli sale. Oggi l’Hermitage rappresenta una delle più famose collezioni d’arte a livello mondiale

PROSPETTIVA NEVSKIJ

La Prospettiva Nevskij è il grande viale che attraversa la città di San Pietroburgo da ovest ad est, congiunge l’Ammiragliato al Monastero di Aleksandr Nevskij, lunga 4,5 km e larga dai 25/60 mt. è l’arteria principale della città e la strada più famosa in Russia. Su questa strada si possono ammirare piccoli e grandi capolavori, come: il palazzo Stroganov, la Biblioteca Nazionale Russa, Piazza Ostrovskij, una delle piazze più belle della città con il monumento a Caterina II, il ponte Aničkov con le statue di cavalli e domatori, il sontuoso palazzo  Beloselskij-Belozerskij  e la Cattedrale di Nostra Signora di Kazan, costruzione maestosa ispirata a San Pietro di Roma che custodisce l’immagine miracolosa della Madonna del Kazan veneratissima dal popolo russo.

LA CATTEDRALE DI NOSTRA SIGNORA DI KAZAN

La Cattedrale principale di San Pietroburgo (l’architetto Voronichin si ispirò alla Basilica di San Pietro) fu costruita sul luogo di una piccola chiesa in legno dove era custodita l’icona miracolosa della Madonna di Kazan. Fin dai tempi dello zar Alexei Mikhailovich, il padre di Pietro I, l’icona  era considerata come la protettrice della Casa Romanov. Nella chiesa c’è anche la tomba di Mikhail Kutuzov, il condottiero russo che sconfisse Napoleone nel 1812.

PALAZZO DI CATERINA

Il palazzo di Caterina era la residenza estiva degli zar di Russia, eretta in stile rococò e facente parte del complesso architettonico di Carskoe Selo, nella città di Puškin a circa 25 km da San Pietroburgo. Negli ultimi anni, il Palazzo di Caterina è diventato, insieme a Peterhof, il museo più visitato dopo l’Hermitage. Il palazzo è famoso in tutto il mondo per la sua Camera d’Ambra e per l’Infilata delle Sale di Gala, la cosiddetta “Infilata d’Oro”. Inoltre il pittoresco complesso museale giardino italiano, il parco inglese con relativi padiglioni, il laghetto artificiale, le statue e i ponticelli formano, in unione con il Palazzo di Caterina stesso,che, a suo tempo, fu la tenuta estiva degli imperatori russi.

IL PALAZZO DI ALESSANDRO

Il Palazzo di Alessandro fu fatto costruire vicino al Palazzo di Caterina a Tzarskoye Selo e viene storicamente associato con l’ultima pagina della storia dell’Impero Russo. Proprio in questo Palazzo furono arrestati Nicola II, l’ultimo imperatore russo, insieme con la propria famiglia e esiliati in Siberia, dove poi furono tutti fucilati dai bolscevichi.

IL PALAZZO YUSUPOV

Si tratta del Palazzo della nobile famiglia Yusupov una delle più ricche dell’Impero Russo. Si affaccia sul fiume Moika, con interni sfarzosi risalenti all’800 ed un teatro domestico che era chiamato la “Perla del Palazzo Yusupov”. La notorietà del Palazzo è strettamente legata con la storia dell’assassinio di Rasputin.

IL COMPLESSO DEL PETERHOF

Peterhof è un magnifico complesso di palazzi, giardini, fontane, cascate e giochi d’acqua ideato da Pietro I il quale sognava una residenza imperiale somigliante alla reggia di Versailles. L’edificio si presenta maestoso ma sobrio ed elegante ed era, in estate, il centro della vita dell’Impero degli zar. L’interno invece, è molto più ricco e sfarzoso con meravigliose sale come la dorata Sala da Ballo e la turchese Sala del Trono. Nello Studio di Quercia dello zar sono esposti alcuni oggetti appartenuti a Pietro il Grande. Nella “Versailles russa” sono presenti anche altre costruzioni. Sulle rive del Golfo di Finlandia sorge il palazzo Monplaisir, dove Pietro I riceveva amici e consiglieri. Il Capanno Marly, affascinate palazzetto circondato dalle acque di uno stagno. Vicino al mare si trova l’Hermitage, la deliziosa costruzione rosa a due piani concepita da Pietro il Grande come sala da pranzo per i suoi più stretti collaboratori. L’attrazione principale di Peterhof è il lussureggiante parco con 150 fontane e 4 cascate. La cascata più famosa è la Grande Cascata, proprio davanti al Palazzo, che dà origine al canale marittimo lungo 400 m. che congiunge il Palazzo al mare. come arrivare: Ci sono diverse opzioni, sia con autobus che con minibus, a seconda della stazione della metro. Il percorso in autobus può durare circa 40 minuti, al quale bisogna sommare il percorso in metro. Gli autobus ti lasciano nel parco superiore. Costo biglietto autobus 75 rubli. Stazione della metro 1 “Avtovo”: Minibus 224, 300, 424 e 424-A. Autobus: 200 e 210 ; 2 “Leninskiy Prospekt”: Minibus 103 (K-224) e 420; 3 “Prospekt Veteranov”:Minibus 343 e 639–б; Stazione ferroviaria “Baltiyskiy” treno fino alla stazione di Nuovo Peterhof. Poi autobus numero: 344, 348, 350, 351, 352, 355 e 356 che impiegano circa 10 minuti.

CHIESA DEL SALVATORE SUL SANGUE VERSATO

Con le sue cupole a cipolla ed il campanile alto 81 m, e le decorazioni con smalti variopinti e piastrelle di ceramica e vetro colorato, la cattedrale del Salvatore o della Resurrezione di Cristo è uno dei simboli più riconoscibili di San Pietroburgo.

LA CATTEDRALE DI SAN NICOLA AL MARE

La Cattedrale, di colore azzurro, è una delle immagini da cartolina più perfette della città. E’una delle chiese più amate di San Pietroburgo ed è una delle poche che continuò a essere attiva in epoca sovietica, quando la religione era in effetti proibita. Soprannominata Chiesa del Marinaio (San Nicola è il patrono dei marinai), contiene numerose icone del XVIII secolo e una splendida iconostasi di legno intagliato. La torre campanaria si affaccia sul canale, attraversato dallo Staro-Nikolsky most, un ponte dal quale se ne possono scorgere altri sette.

LA REGGIA DI PAVLOVSK

La reggia si trova nella città russa di Pavlovsk a 30 Km da San Pietroburgo. Nel 1777 Caterina II di Russia donò del terreno lungo il fiume Slavjanka a suo figlio Paolo in occasione della nascita del primo figlio.

TEATRO MARIINSKIJ

Teatro Mariinskij, presso il quale fu fondata l’Accademia di Danza che diede inizio al processo di nascita del balletto classico in Russia. Inoltre è considerato da sempre uno tra i più prestigiosi teatri esistenti al mondo.

IL “MUSEO RUSSO”

Il “Museo Russo” fu fondato nel 1895 per ordine dell’ultimo imperatore russo Nicola II che fece utilizzare come base la vasta collezione di arte russa di suo padre Alessandro III. La collezione del Museo Russo, collocata in uno dei più belli e raffinati palazzi della città di San Pietroburgo, il Palazzo Mikailovskij, conta circa 400.000 pezzi .

GITA IN BATTELLO SUI FIUMI E I CANALI DI SAN PIETROBURGO

Essendo situata sulla riva del Mar Baltico, collocata su 42 isole diverse con una rete dei canali spettacolari e circa 300 ponti, San Pietroburgo è una tra le più belle città marittime del mondo. Durante la gita in battello potrete godere dei panorami che vi offrono sia tra i canali interni di San Pietroburgo, sia con il grande fiume Neva, una vera e propria arteria fluviale.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Condividi



Segui la nostra pagina Facebook




Ricerche Sponsorizzate


Lascia un commento su Facebook




Immagini Instagram