Archivio mensile

Luigi Ravnic DiLuigi Ravnic

ESCURSIONE fai da te TROMSO – FIORDI

Tromsø è una città che si trova a 350 chilometri a nord del Circolo Polare Artico ed è la più grande città della Norvegia del nord. La città si divide in due parti: il centro cittadino che si sviluppa su un’isola, Tromsøya, mentre la popolazione abita sulla terraferma, Tromsdalen. Il tutto comunque è collegato grazie a dei tunnel sottomarini e dei ponti. La città è un luogo molto popolare per quelli che vogliono vedere l’aurora boreale, con una stagione che va da settembre a marzo. Invece da maggio a luglio, grazie al sole di mezzanotte che splende nei cieli, si può partecipare a varie attività tutto il giorno. La sosta della nave è di 8/9 ore. La moneta corrente è la corona norvegese o krone(NOK) Cambio: 1 NOK = € 0,10

Tromsøya
Tromsdalen

PORTO

Tromsø è un porto importante anche per il mercato croceristico. Le crociere sui fiordi norvegesi fanno tappa qui in primavera ed estate, unici periodi dell’anno in cui è possibile visitare queste zone e che sono un vero spettacolo da ammirare a bordo di una nave da crociera. Il molo delle navi da crociera è nella zona di Breivika, lontano dal centro città circa 4 km. Dalla nave per andare al centro prendere i bus locali linee 40 e 42, biglietto a 31 NOK, che in soli 15 minuti vi portano in centro. Un consiglio: recarsi sul ponte più alto della nave, alla partenza, perché passerà sotto il ponte tromsobrua e lo spettacolo sarà bellissimo.

CENTRO Tromsøya

Il centro è facilmente visitabile a piedi, infatti si sviluppa principalmente in alcune vie attorno alla Cattedrale di Tromso. In città potrai trovare il piccolo Museo Storico Polare. Di grande interesse sono anche Polaria (il museo naturalistico norvegese delle regioni artiche), l’Osservatorio delle luci del Nord e la Chiesa in legno di Elverhøy che fu, nei secoli scorsi, la Cattedrale della città. Lungo la via principale, Storgata, troverete le due chiese della città la Domkirke e la Chiesa cattolica di Tromsø. Potrete ammirare le tipiche case norvegesi di colore rosso, giallo e verde in modo che siano ben visibili anche d’inverno.

GIARDINO BOTANICO

Tromso Botaniske Hage è un parco naturale incantevole a circa 1 Km dal porto, quindi raggiungibile a piedi. E’ curato nei minimi particolari, con molti ruscelli e cascate e anche diverse passerelle in pietra. Si possono ammirare fiori bellissimi inusuali nelle zone mediterranee. L’accesso al parco è gratuito ma c’è la facoltà di elargire una offerta per la cura del parco.

CHIESA DI ELVERHOY

A ovest del centro di Tromsø si trova la chiesa di Elverhøy (o kirke). Questa struttura in legno rosso si trovava originariamente nel sito della cattedrale della città, ma fu smantellata e spostata nel 1861, per essere eretta 100 anni dopo nella sua attuale posizione. Da ammirare l’altare e una Madonna medievale scolpita in legno.

CATTEDRALE DI TROMSO Tromsø domkirke

La cattedrale, grande esempio di architettura neogotica, è la chiesa protestante più a nord al mondo ed è l’unica ad essere stata costruita interamente in legno. Piuttosto disadorna, come molte chiese protestanti, ma suggestiva se ci sono celebrazioni ed è una meta obbligata per ogni crocerista. Caratteristiche importanti sono: La pala dell’altare è una copia della Resurrezione di Adolph Tidemand e le grandi vetrate colorate nella parte anteriore della chiesa.

MUSEO POLARE

Il Museo polare o Polarmuseet è aperto tutti i giorni dalle 11 alle 17. In questo sito si possono scoprire molte cose relative alle esplorazioni artiche. Si trovano molte informazioni sui cacciatori e di come la caccia è stata portata avanti nei secoli in questi territori polari. Infatti nel museo sono esposti molti animali imbalsamati. Infine c’è una sezione che permetterà di approfondire la cultura della popolazione Sami. In questa sezione si potrà immaginare la fatica e il coraggio di questo popolo, che con mezzi oggi impensabili hanno affrontato imprese epiche. Costo ingresso: 70 NOK

ACQUARIO POLARIA

Polaria è l’acquario più a Nord del mondo e si trova a 5 minuti dal centro. Famosissimo per la sua originale struttura composta da una serie di blocchi bianchi che rappresentano i blocchi di ghiaccio spinti a Sud dalle acque tumultuose dei Mari Artici. Nel suo interno potrete accedere al cinema panoramico con schermi che vi introdurranno nel mondo artico, avendo la sensazione di viverlo da protagonisti. Il filmato è talmente veritiero da far provare vertigini e batticuore: vi sembrerà di volare sulle montagne dell’Artico e delle Svalbard. Si proseguirà il percorso artico dove vengono presentate al visitatore le meraviglie dell’artico, come l’aurora boreale, la vita degli orsi polari e la convivenza con la neve. Da non perdere la più grande attrazione rappresentata dalla vasca con le foche barbute e vedere come giocano con i loro istruttori. Costo ingresso: 145 NOK.

TROMSO MUSEUM

E’ il museo più grande della Norvegia settentrionale, oltre ad esporre vaste collezioni di fossili, minerali e pietre provenienti dalle regioni artiche, permette di documentarsi sulla storia e cultura Sami, tribù di questa zona, con ricostruzioni di scene e ambienti. Una grande zona è dedicata alla fauna artica, con animali impagliati e rappresentati nel loro habitat ed infine una sezione con una fantastica mostra sulla attrazione turistica numero uno della Norvegia: la spettacolare aurora boreale dell’Artico, con video e foto che danno un’immagine abbastanza chiara di questo fenomeno straordinario. Costo ingresso: 60 NOK

Un luogo da visitare nei pressi del Museo, è il monumento ai Caduti del dirigibile Italia, partito proprio da Tromsø per raggiungere il Polo Nord nel 1928 al comando di Umberto Nobile.

TROMSO BRIDGE

Il Tromso Bridge attraversa lo stretto di Tromsøysundet tra Tromsdalen sulla terraferma e l’isola di Tromsøya e dal quale si gode di una vista spettacolare. Per andare a visitare la Cattedrale dell’artico bisogna attraversare questo ponte.

CATTEDRALE DELL’ARTICO

Per arrivare alla Cattedrale (Ishavskatedralen), partendo dal centro, bisogna prendere i bus 20, 24 o 26. La Cattedrale dell’Artico, non paragonabile alle nostre chiese, è l’edificio più imponente della città. Eretta in stile moderno nella zona di Tromsdalen, la struttura è quasi totalmente di cemento ed è stata più volte paragonata all’Opera House di Sydney per le analogie architettoniche. La Cattedrale Artica è un esempio di architettura moderna che si adatta al contesto locale, infatti ricorda la forma delle tende Sami o le punte di un iceberg. Nel suo interno vi sono lampadari che sembrano fatti di ghiaccio e una vetrata a mosaico che mostra il ritorno di Cristo.

FUNICOLARE FJELLHEISEN

Sempre nella zona di Tromsdalen c’è la funicolare Fjellheisen che permette di raggiungere il monte Storsteinen (420 metri) e da lì godere di una bellissima vista sui boschi, le montagne, i corsi d’acqua, i fiordi e vedere la Norvegia in tutta la sua assoluta bellezza. Trovandosi al di sopra del circolo polare artico, dalla cable car potrete godere, a secondo degli orari della nave, dello straordinario spettacolo del sole di mezzanotte in estate.
Costo del biglietto A/R 210 NOK

VISTA dal monte Storsteinen

Cosa mangiare a Tromsø

Lutefisk: merluzzo essiccato e salato viene ammollato in acqua fredda per poi essere servito con mostarda e patate.

VIDEO TROMSO

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Antonietta Montoro DiAntonietta Montoro

DIVERTIAMOCI INSIEME – LE 11 DOMANDE PIU’ ASSURDE FATTE DAI PASSEGGERI SULLE NAVI DA CROCIERA

Essere a bordo di una nave da crociera e sentire passeggeri alle prime esperienze chiedere le cose più assurde del mondo. A volte ci sono situazioni talmente imbarazzanti ed incredibili che ti chiedi, ma dicono sul serio? Questi sono aneddoti raccontati dalle esperienze fatte da croceristi e dal personale di bordo.

1) Una coppia ha chiesto una stanza insonorizzata perché il rumore delle onde non li faceva dormire.

2) Un signore si lamentò con il comandante di non essere stato avvisato che in crociera potesse soffrire di mal di mare e ha chiesto al comandante di fargli avere un elenco di tutte le crociere dove il pericolo fosse scongiurato. E’ una parola!!!

3) Una signora a un cameriere: Mi scusi ma in quale oceano i pesci si lanciano le frecce? e il cameriere molto cortesemente risponde l’Oceano Indiano signora.

4) Una coppia a un membro dell’equipaggio: ci scusi ma a che ora sorge il sole sulla nave? Come spiegarglielo e farglielo capire, questo è il problema.

5) Un signore telefona alla reception chiedendo: perché il telefono che ho in cabina, il numero zero non è posizionato prima dell’1?

6) Una signora chiama il cabinista chiedendo: mi scusi come mai il vostro bagnoschiuma è rosso ma quando mi lavo le bolle sono bianche?

7) Una signora chiede al cabinista: ma l’acqua che scende dal water è acqua di mare oppure acqua corrente? E il cabinista: non saprei signora ma potrei suggerirle un modo per scoprirlo…

8) Una donna sulla Celebrity ha chiesto il rimborso perché non aveva incontrato nessun personaggio famoso a bordo.

9) Un signore chiede a un cameriere: scusi a che ora si fa il buffet di mezzanotte? Ecco svelato il motivo che in molte Compagnie non si fa più.

10) Un uomo al comandante scusi: ma come arriva la corrente a bordo?Carissimo c’è una grande prolunga che collega la terraferma alla nave, chi sa se l’avrà capito.

11) Un signore chiede a un membro dell’equipaggio: cosa succede alle strutture di ghiaccio quando si sciolgono? Ma forse il signore non sa che verranno sepolte in mare con tutti gli onori.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Antonietta Montoro DiAntonietta Montoro

MARCO MASSA COMANDANTE DI MSC GRANDIOSA

MARCO MASSA

Oggi, 29 agosto, con un comunicato stampa MSC Crociere ha annunciato che Marco Massa sarà al comando di MSC Grandiosa, che entrerà in servizio il 31 ottobre.

LA SUA CARRIERA

Marco Massa iniziò la sua carriera sulla flotta di MSC nel 1995, imbarcandosi a bordo della MSC Symphony come Junior Cadet Officer, navigò come Terzo e Secondo Ufficiale di Navigazione, per poi passare a MSC Rhapsody, MSC Melody e MSC Monterey. È diventato responsabile ambientale della MSC Lirica nel 2003. In seguito è stato assunto come responsabile della sicurezza presso MSC Opera e MSC Sinfonia.

Nel 2006 è diventato Staff Captain su MSC Musica, dopo l’ultima fase delle sue operazioni di costruzione e avviamento per poi passare Staff Captain su MSC Orchestra, MSC Poesia, MSC Fantasia, MSC Splendida e MSC Magnifica. È stato nominato Comandante della MSC Musica nel 2012, diventando così il più giovane comandante di una nave di MSC Crociere.

TUTTORA AL COMANDO DELLA SEAVIEW

E’ stato al comando comando della MSC Seaview nel 2018 e comandante di MSC Magnifica durante la crociera inaugurale del giro del mondo nel gennaio 2019. Attualmente è comandante della MSC Seaside, fino a quando non assumerà il comando della MSC Grandiosa in ottobre. Coincidenza? Massa celebrerà il suo compleanno il 9 novembre, giorno del battesimo di MSC Grandiosa. Mentre il Capitano dello Staff di MSC Grandiosa sarà  Antonino Cuccaro.

HAI TROVATO QUESTO ARTICOLO? LASCIA UN TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Luigi Ravnic DiLuigi Ravnic

ESCURSIONE fai da te ALESUND – FIORDI

Alesund è una città della Norvegia situata nella contea di Møre og Romsdal, con un porto molto importante, meta di molte compagnie croceristiche. Inoltre Alesund è uno dei più grandi ed importanti porti pescherecci della Norvegia con una flotta da pesca tra le più moderne d’Europa. La pittoresca cittadina sorge nella parte sud occidentale della regione e si estende tra sette piccole isole collegate tra loro da piccoli porti. VALUTA: corona norvegese NOK. Cambio: 1 NOK = € 0,10.

PORTO

L’attracco delle navi da crociera nello spettacolare porto è di 9/10 ore. Ciò da la possibilità di poter effettuare una tranquilla visita al centro e ai dintorni di Alesund. Appena usciti dal molo si può iniziare il giro turistico visitando:

MUSEO DELLA PESCA

Interessante anche il Museo della pesca, all’interno del vecchio magazzino di Holmbua che illustra lo sviluppo e il cambiamento storico della pesca e delle industrie del pesce e l’olio di pesce. Sicuramente merita una visita se siete interessati a conoscere la storia del luogo che state visitando. Costo ingresso: 40 NOK

Ad 800 metri dal Museo si può visitare la:

CHIESA DI ALESUND

Alesund Church si trova nel centro della città, sull’isola di Aspøya. Una Chiesa molto carina, con una struttura in pietra.

CENTRO STORICO – Jugendstil Senteret

La attrazione principale di Alesund è il suo centro storico famoso per la sua architettura Art Nouveau ( Jugendstil). Basta camminare per le strade Gagata e Kirkegata dove è possibile godere di edifici in stile Liberty e ammirare combinazioni uniche come cavalletti o torri tipiche delle chiese di costruzioni in legno medievali, una forza architettonica che ricorda il passato vichingo. E’ importante, con lo sguardo, catturare i piccoli dettagli che rendono tutto così speciale. Interessanti informazioni sull’architettura di Ålesund e sulla sua storia si possono vedere al Centro Art Nouveau, un museo dedicato al patrimonio architettonico cittadino ospitato in una vecchia ed elegante farmacia in stile liberty.

MUSEO ART NOUVEAU CENTER

Art Nouveau center con accanto il Kube (basso)

Il centro racconta la storia della città e spiega in parte le costruzioni Art Nouveau. Al suo interno si possono vedere cassettoni e banconi di legno e sugli scaffali vecchi contenitori di erbe e medicinali. Inoltre si può fare un viaggio nella Macchina del Tempo che ripercorre la storia della città dal grande incendio fino alla sua ricostruzione, attraverso video e installazioni multimediali. Accanto si trova il Kube, la più importante galleria d’arte di Ålesund, con mostre temporanee dedicate all’architettura, all’arte e al design. Costo ingresso 75 NOK (circa € 8,00).

ATLANTIC SEA PARK

L’Atlantic Sea-Park è uno dei più grandi acquari di acqua salata della Scandinavia e una delle principali attrazioni turistiche della zona. Distante circa 3,5 Km è raggiungibile dal porto di Ålesund con la linea bus n°633 che impiega circa 10 minuti al costo, a tratta, di € 3/5,00 o in taxi, sempre a tratta, € 15/20,00 (4 persone). Stessa scelta se si vuol partire dal museo. Il Parco dell’Oceano Atlantico occupa una piccola baia e incanterà adulti e bambini nella scoperta dei numerosi animali marini che popolano i mari di questa parte dell’ Atlantico. La parte più suggestiva è la vasca esterna ricavata dal mare con pinguini e foche, con la possibilità di vederle dalla superficie o dagli oblò sotterranei. Costo ingresso: circa € 25,00.

SUNNMORE MUSEUM

Il Museo Sunnmøre si trova a 4 km dal centro ed è raggiungibile con gli autobus n. 613, 618 o 624. Nella vecchia stazione commerciale di Borgundkaupangen, attiva tra l’XI e il XVI secolo, sono stati trasferiti oltre 50 edifici tradizionali.

Gli appassionati di nautica potranno apprezzare la collezione di circa 40 imbarcazioni storiche, fra cui spiccano ricostruzioni di navi vichinghe e un vascello mercantile che risale al 1000 d.C. circa. Trovandovi in zona visitate il Middelaldermuseet (Museo del Medioevo) con gli scavi archeologici ritrovati nella zona che descrivono lo stile di vita di questa comunità.

MONTE AKSLA

ASCESA DEL MONTE AKSLA

Il monte Aksla è raggiungibile a piedi dalla città o più comodamente in taxi al costo di € 20,00 a tratta per 4 persone. Per arrivare alla cima del monte, per chi ha scelto la soluzione a piedi, bisogna salire 418 gradini che conducono fino al belvedere Fjellstua, un punto panoramico davvero privilegiato: da qui è possibile godere di una stupenda vista sulla città, sulle incantevoli isole circostanti e ammirare le maestose Alpi di Sunnmøre.

VISTA DAL BELVEDERE FJELLSTUA

ISOLA DI GODOY

Alesund è un ottimo punto di partenza per escursioni nei dintorni come nella bella isola di Godøy, distante 21Km, un pittoresco villaggio caratterizzato dalla presenza di un faro protetto, cimelio della cultura costiera norvegese.

Oppure un giro nell’isola di Runde, distante circa 70 Km da Alesund,

collegata alla terraferma tramite un ponte lungo 428 metri. Una scogliera che ogni anno viene colonizzata da mezzo milione di uccelli tra gabbiani, gazze marine, cormorani e tantissime pulcinelle di mare.

VIDEO ALESUND

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Antonietta Montoro DiAntonietta Montoro

OGGI MILIONI DI PERSONE PREFERISCONO LA CROCIERA AD ALTRE VACANZE

LA CROCIERA

Il mondo croceristico sta riscuotendo un sempre più largo consenso tra i vacanzieri di tutto il mondo. Coinvolge: giovani coppie, famiglie, single, pensionati e persino celebrità. Il business è talmente florido che non mancano nuovi vari di navi. Oggi le navi sono piccole città galleggianti di alto livello.

IL MOTIVO

Il motivo principale per cui si sceglie la crociera e che è una vacanza basata su servizi completi che vengono offerti in un unico pacchetto, con la possibilità di potersi spostare da un posto all’altro senza dover prendere mezzi diversi. Per moltissime famiglie con minori, la crociera è una vacanza più economica rispetto alla classica vacanza sulla terra ferma.

GLI SVAGHI

Tutte le navi da crociera offrono tantissimi tipi di svago come: piscine, vasca idromassaggio, palestra, minigolf, teatro, discoteca, sale da ballo, vari negozi per lo shopping, sala giochi e altre attrazioni. Se durante la giornata vuoi fare uno spuntino c’è a disposizione gratuitamente il buffet. Insomma qualunque cosa vuoi su una nave da crociera la trovi. Oggi tutte le Compagnie hanno navi dove i bambini e gli adolescenti possono intrattenersi, grazie ad un personale altamente qualificato, nei posti a loro dedicati, per permettere ai genitori di godersi le loro vacanze. Adatte anche ad un pubblico adulto che cerca l’assoluto relax o un divertimento continuo 24 su 24. Questo è uno dei motivi principali per cui spesso si predilige questa vacanza rispetto ad altre, devi solo partire e non preoccuparti più di nulla.

IL MIGLIOR PREZZO

Ognuno di noi non ha in genere più di una settimana o al massimo dieci giorni di ferie ed è importante non sprecare nemmeno un giorno. Infatti la crociera per tutta la vacanza vi trasporterà in diversi luoghi senza stress e senza pensare ad orari. Grandi buffet, ricchi di pietanze invitanti, sono un’altra valida ragione per andare in crociera. Senza considerare il vantaggio delle donne di avere tutto già pronto, non dover fare la spesa, cucinare e lavare i piatti, è il massimo del relax. Un altro punto a favore è il prezzo, negli ultimi anni le navi si sono ingrandite a dismisura rispetto al passato e possono contenere molte più persone e spesso il prezzo è davvero conveniente e da prendere al volo.

La crociera, a differenza di altri viaggi, ci permette di contare su un personale qualificato per qualsiasi tipo di problema e inoltre non è difficile trovare qualcuno che parli la nostra lingua, considerato che sulle navi lavorano dipendenti provenienti da tutto il mondo.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Luigi Ravnic DiLuigi Ravnic

ESCURSIONE fai da te LE HAVRE

Le Havre è situata sulla riva destra dell’estuario della Senna ed è importante per il suo porto affacciato sulla Manica. Nel 2005 l’UNESCO ha inserito il centro storico di Le Havre tra i siti Patrimonio dell’Umanità. Porto di scalo e di partenza delle migliori compagnie di crociera con soste di 12/14 ore.

PORTO

Il porto di Le Havre, grand port maritime du Havre, è costituito da una serie di bacini-canali come il Canal de Tancarville e il Canal du Havre, che collegano la città alla Senna, nei pressi del ponte di Tancarville. E’ possibile utilizzare il bus turistico o inoltrarsi verso il centro a piede per ammirare tutti i siti che ci sono lungo il percorso.

All’uscita dal porto si va a Rue de Paris, molto simile alla Rue de Rivoli di Parigi.

Rue de Paris

Proseguendo per circa 1 Km si giunge ad Avenue Foch, che va da Place de l’Hôtel de Ville all’Oceano: si tratta di un luogo particolare dove gli edifici residenziali hanno la stessa altezza e la stessa concezione

Avenue Foch

dove possiamo ammirare al termine della strada:

PLACE DE L’HOTEL DE VILLE

MUNICIPIO

In questa piazza, che è una delle più grandi d’Europa, è situato il Municipio, un lungo edificio basso con una torre di cemento di 17 piani che fronteggia la grande piazza con giardini che rispecchiano la trama urbanistica voluta da Perret. Sono dei giardini alla francese decorati da fontane e da più di 1.000 mq di aiuole fiorite.

Camminando per 800 metri si arriva:

COMPLESSO VOLCAN

Opera dell’architetto brasiliano Oscar Niemeyer, è costituito da un teatro ed una sala cinematografica. Qui si svolgono le maggiori attività culturali e rassegne di spettacoli.

dal complesso a circa 1 Km si può visitare:

MUSEO DI ARTE MODERNA André Malraux

Si trova all’imbocco del porto e simboleggia il ruolo di Le Havre, crocevia delle rotte transatlantiche, con la sua struttura che ricorda una nave costruita in vetro, acciaio e alluminio. Il MuMa propone una delle collezioni impressioniste più importanti di Francia con opere di Renoir, Manet, Monet e Degas. Inoltre collezioni di sculture, fotografie, arti grafiche e mostre temporanee. La sua architettura, capolavoro di modernità, è valorizzata da una scultura monumentale, Le Signal, che è posta sul piazzale del museo. Costo ingresso: Adulti € 10,00; Ridotto € 6,00.

Dal Museo, percorrendo Boulevard François, a circa 1Km si giunge:

CHIESA DI SAINT JOSEPH

La Chiesa di San Giuseppe è stata costruita dopo che la città era stata completamente decimata dagli inglesi durante la seconda guerra mondiale. La Chiesa funge da memoriale per i cinquemila civili caduti e fu dedicata a San Giuseppe, santo patrono di una morte felice di padri, operai, viaggiatori e immigrati. L’interno è ornato da 12 mila lastre di vetro colorato, diverso a seconda dei lati: a est e nord i colori sono freddi, ad ovest e a sud le finestre hanno sfumature dorate e colore brillante quando sono colpite dal sole. L’unica torre centrale della chiesa domina l’orizzonte della città ed è facilmente visibile dal porto da sembrare un faro. Era questa la visione di Auguste Perret nel creare un edificio che assomigliasse ad una lanterna, ora chiamato affettuosamente “torre delle lanterne” o “faro nel cuore della città”. La torre è alta circa 110 metri e funge da faro visibile dal mare, soprattutto di notte quando è illuminata.  

Percorrendo Rue de Paris e Rue Richelieu, sempre a circa 1 Km, si può visitare:

CATTEDRALE DI NOSTRA SIGNORA

La Cattedrale di Notre Dame è la chiesa più antica della città. È dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La sua architettura mescola stili rinascimentali, barocchi e gotici. Nel XVI secolo era un umile costruzione in legno con un cimitero e il campanile per poi essere ristrutturata nel XX secolo con un connubio di stili diversi ed al suo interno conserva un meraviglioso organo donato dal Cardinale Richelieu.

Ad 800 metri dalla Cattedrale, passando per Place General de Gaulle si arriva al famoso: Quartiere di Saint-François

Quartiere di Saint-François

A Le Havre, i croceristi scopriranno il quartiere di Saint-François che è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO grazie alla sua architettura modernista caratterizzata dalle sue strade che si incrociano ad angolo retto. Oltre al cemento armato qui si sono usati i mattoni e i tetti sono in ardesia come richiesto dal Consiglio cittadino al fine di preservare il più possibile la sua immagine del passato. In questo quartiere vi sono parecchi ristoranti e il porto peschereccio.

Essendo una città anche ricca di verde, da ricordare: Il parco di Rouelles, un parco di più di 150 ettari di bosco, con paludi, stagni, con 20 km di sentieri, ed un arboreto con più di 200 essenze differenti. Il giardino di Saint-Roch, che si trova nel centro della città e il parco Hauser, composto da un giardino paesaggistico molto bello e da una foresta naturale.

Per chi desidera visitare luoghi diversi da Le Havre:

Fra Le Havre e Harfleur si trova anche il Priorato di Graville, un pittoresco agglomerato di edifici, che è stato costituito dalla Chiesa di Saint-Honorine. Santa Onorina è patrona dei battellieri che la venerano in un rimorchiatore-cappella ancorato lì.

HARFLEUR

Nella pittoresca cittadina di Harfleur, distante circa 12 Km da Le Havre, case a graticcio si trovano lungo il fiume Lézarde, mentre tutto ciò che è inerente alla vita quotidiana come boutique, enoteche e pizzerie si trovano in caratteristiche piazze.

Molto bella è l’antica Chiesa di San Martino, nota per la sua guglia gotica e le moderne vetrate colorate.

Resti di antica fortificazione della città.

MUSEO DEL PRIORATO

Ospitato in un’antica locanda del XV secolo il Museo del Priorato è ricco di storia. Le sculture che adornano la sua bellissima facciata in legno ricordano la funzione originale dello stabilimento e all’interno espone collezioni archeologiche provenienti da scavi effettuati nel territorio di Harfleur. Ogni stanza ospita ora un tema specifico, dalla preistoria ai giorni nostri. Si possono ammirare bellissimi pezzi che compongono le collezioni come: un vaso contenente un misterioso liquido; oggetti merovingi; vetrerie e ceramiche di epoca romana.

PONTE DI NORMANDIA

Il Pont de Normandie ha notevolmente accorciato la distanza di circa 35 Km tra Le Havre e Honfleur. Un’opera ingegneristica talmente bella da diventare una delle principali attrazioni turistiche della regione. La struttura in ferro e acciaio, lunga poco più di 2 chilometri, dispone di una corsia pedonale e di una per le biciclette percorribili gratuitamente e consentono una visione spettacolare della Senna. La corsia automobilistica, al contrario, prevede il pagamento di un pedaggio. In alternativa, sempre provenendo da Le Havre, è possibile salpare a bordo di un’imbarcazione che passa proprio sotto il ponte. 

ÉTRETAT

A circa 30 km di Le Havre possiamo ammirare la “Falaise d’Aval” nella cittadina di Étretat. Grazie alla cornice naturale rappresentata dalle scogliere di CourtineManneporteAguille Belvalle che si susseguono lungo l’altopiano del Pays de Cux.

Falaise d’Aval

La cittadina si affaccia sul canale della Manica e da modesto villaggio di pescatori, oggi è una delle stazioni balneari più rinomate, per la bellezza delle spiagge ghiaiose e soprattutto per le sue falesie naturali di calcare a picco sul mare, che includono un famoso arco naturale. 

SPIAGGIA
ARCO NATURALE

ESCURSIONE PARIGI

Per i croceristi, la cui nave, sosta per 14 ore, c’è la possibilità di poter visitare, anche se velocemente, Parigi. La capitale francese dista circa 200 Km da Le Havre ed è raggiungibile in treno che impiega circa 2 ore e 15 minuti. Il biglietto, a tratta, parte da € 9,00 e può variare a secondo della scelta della classe e dell’orario.

Considerando il tutto resterebbero circa 6/7 ore per la visita. Le stazioni di Parigi sono sette: Gare du Nord, Gare de l’Est, Gare d’Austerlitz, Gare de Lyon, Gare de Bercy, Gare Montparnasse e Gare Saint Lazare.

Gare de Lyon

A circa 2 Km dalla stazione si arriva alla Cattedrale di Notre-Dame

Dalla Cattedrale a circa 2,5 Km, passando per Rue de Rivoli, si giunge al Museo del Louvre

Rue de Rivoli

Dal Museo si raggiunge la Torre Eiffel distante circa 3 Km passando per Quai d’Orsay

Quai d’Orsay

Da Champ de Mars, dove è situata la torre, è possibile ritornare alla stazione ferroviaria con il bus linea 72.

VIDEO di LE HAVRE

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Antonietta Montoro DiAntonietta Montoro

IRAN NUOVA DESTINAZIONE CROCIERE

Un immersione nella storia, nella cultura e nell’architettura iraniana, per la prima volta, la compagnia di crociere di lusso “Scenic” ha aggiunto l’Iran tra i suoi itinerari. Una crociera di 15 giorni, disponibile dalla stagione 2020 / 2021 con partenza e arrivo a Teheran per scoprire tutte le meraviglie della Persia antica

Teheran

Nonostante le sue suggestive spiagge bianche ed il suo patrimonio artistico e culturale, fino ad oggi, l’Iran non è stato in grado di competere con altre destinazioni a causa delle pesanti restrizioni economiche e finanziarie imposte al Paese.

IL PALAZZO SA’DABAD

A Teheran si avrà modo di visitare il Palazzo Sa’dabad con i suoi tesori tutti appartenenti alle famiglie reali di Qajar e Pahlavi, dove si possono ammirare i gioielli della corona all’interno del National Jewellery Treasure.

National Jewellery Treasure. Gioielli della corona

SHIRAZ

La nave proseguirà per Shiraz, conosciutissima per l’antichissimo Vakil Bazaar e la straordinaria Moschea di Nasir ol Molk, meglio nota come “Moschea rosa“. Un luogo magico per le sue ampie vetrate colorate nella sala delle preghiere. Tutte le mattine la luce del sole, passando attraverso le vetrate, darà luogo ad uno spettacolare effetto all’interno della stanza.

Palazzo Sa’dabad
Moschea di Nasir ol Molk – “Moschea rosa

YAZD

Si proseguirà per i Yazd, nota per la sua architettura e per l’artigianato di altissima qualità come: I tessuti di seta e i tantissimi prodotti dolciari. Si percorrerà la famosissima Via della seta per giungere ad Esfahan, dove si potranno ammirare le bellezze architettoniche in puro stile persiano e gli eleganti giardini. Lungo la Via si potranno visitare altri siti importanti come: il tempio zoroastriano; le torri del vento di Dowlat-abad; il complesso di Amir Chakhmaq.

Le torri del vento di Dowlat-abad
I giardini di Esfahan,

Le partenze delle crociere sono previste nei periodi: Settembre/Ottobre 2020; Febbraio-Maggio-Settembre-Ottobre 2021. La crociera è già prenotabile e si potrà usufruire di uno sconto di circa € 600,00 sul costo di € 6000,00 per persona.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Luigi Ravnic DiLuigi Ravnic

ESCURSIONE fai da te HAIFA – ISRAELE

Ai cittadini italiani viene concesso il visto di ingresso gratuito al momento di arrivo in Israele, purché abbiano il passaporto con almeno sei mesi di validità. E’ buona norma chiedere al consulente di viaggi al quale ci si è rivolto o alla stessa compagnia che ha organizzato la crociera. Al porto di Haifa si possono seguire due diversi percorsi (linea verde e linea rossa), a seconda che si abbia o meno qualcosa da dichiarare.

La città di Haifa sorge ai piedi del monte Carmelo, in una baia naturale che ormai è stata completamente inglobata nella città in cui si incrociano architetture, storie, popoli e religioni. Secondo la tradizione questo è il luogo in cui dimorò il profeta Elia. Dall’alto si può ammirare tutto il golfo fino ad Acri. La moneta in uso in Israele è il nuovo shekel israeliano o siclo. Cambio valuta: 1 nuovo siclo israeliano uguale a € 0,26. Sosta della nave dipende dalla crociera, varia da 11 a 30 ore, per cui in base alla sosta si può valutare l’escursione per Gerusalemme.  

La città, essendo costruita su una montagna, è divisa in 3 livelli: 1) La città bassa: la baia di Haifail porto; 2) livello centrale: Hadar – la principale strada commerciale Hertzel e Wadi Nisnas; 3) La città alta: la passeggiata Yefe-Nof con vista panoramica.

PORTO

È un importante porto e centro industriale, oggi è il secondo scalo marittimo per attività in Israele dopo Ashdod. La città ha tre quartieri principali, Khalisa, Abas e Wadi Nisnas.

LA CARMELIT

Piazza di Parigi

Per una visita comoda di Haifa, conviene partire dal 3° livello della città. Dal terminal crociere si va alla stazione ferroviaria di “Haifa Center” nei cui pressi c’è Piazza di Parigi, dove si trova la stazione della funicolare “Carmelit”, (una funicolare interamente sotterranea su gomma a binario unico) che ha 6 stazioni, e si raggiunge l’ultima stazione, chiamata “Gan Ha’hem”. Costo biglietto 6 shekel.

CITTA’ ALTA

In questa zona della città ci sono: lo Zoo, il Museo Archeológico, la Chiesa Ortodossa Russa, il Centro commerciale “Panorama“, il Museo d’Arte giapponese e il Museo Mané-Katz. La più interessante è sicuramente la Passeggiata Yefe-Nof .

Usciti dalla stazione, dirigersi alla Passeggiata Yefe-Nof , la vista dalla passeggiata è di una bellezza impressionante: si può vedere la baia di Haifa, i sobborghi di Haifa e il confine nord con il Libano

haifa  map

Sulla Passeggiata, andando verso sx si giunge all’ingresso dei Giardini Bahai. 

I GIARDINI BAHAI

Questi giardini sono molto belli e sono iscritti come Patrimonio Mondiale dall’UNESCO. È possibile visitare i giardini, evitando di fare stupidaggini, come raccogliere fiori. Si può visitare solo la terrazza superiore, nel caso che si desideri visitare tutti i giardini, bisogna recarsi ad un altro cancello, distante circa 100 metri, e partecipare ad una visita guidata gratuita.

Sempre al 3° livello si possono ammirare altri siti come:

IL MONASTERO CARMELITANO DI STELLA MARIS

Questo monastero sorge sulla punta del monte Carmelo. Nel XII secolo il sito venne occupato da diversi religiosi che si nascondevano nelle grotte e, nel giro di un secolo, questi eremiti fondarono l’Ordine carmelitano. L’edificio che ammirerete oggi fu costruito fra il 1823 ed il 1828 da monaci italiani. Sotto al coro si trova una grotta che, secondo la tradizione, è quella in cui viveva il profeta Elia. Davanti alla chiesa si trova un monumento a forma di piramide che ricorda i soldati francesi morti dopo la ritirata di Napoleone.

MAUSOLEO DEL BÁB

haifa-597027_640
Il Mausoleo del Báb

Il mausoleo del Báb sorge sul monte Carmelo sopra alla Colonia tedesca ed ospita la salma di Báb, fondatore del babismo e precursore di Bahá’u’lláh creatore della religione bahai. Il mausoleo si distingue per la sua bella struttura caratterizzata da una cupola sorretta da un tamburo con 18 finestre.

La cupola ha una struttura ottagonale ed è ricoperta da 12.000 piastrelle di diversa forma e dimensione. Le 28 colonne sono state realizzate in Italia con granito rosa di Baveno. Oltre alla splendida struttura, il mausoleo è composto da spettacolari giardini e terrazze, note anche come Giardini pensili di Haifa, si estendono per una lunghezza di un chilometro. Le terrazze sono unite da una scalinata, fiancheggiata da una coppia di ruscelli d’acqua corrente. Le terrazze rappresentano simbolicamente il Báb e le 18 Lettere del Vivente.

2° LIVELLO – DISTRETTO DI HADAR

Hadar HaCarmel è situato sul versante settentrionale del Monte Carmelo, tra la città alta e quella inferiore.

Dalla passeggiata “Yefe Nof“, se hai partecipato al tour nei giardino Bahai, uscirai dalla parte inferiore dei giardini e da lì si può proseguire a piedi lunghi tornanti che scendono verso il quartiere di Hadar, durante la discesa si possono notare toccanti sculture di Ursula Malbin.  La parte più interessante occupa però un’area abbastanza contenuta. La visita può cominciare dalla Colonia tedesca, l’area più turistica, con le vecchie case in pietra chiara del diciannovesimo secolo costruite dagli immigrati del movimento dei ‘templari’. 

haifa  map

Oppure tornare alla funicolare. Scendere alla stazione della funicolare: “Aneviim“o”Masada”, e andando verso sinistra, si giunge a Wadi Nisnas, un quartiere cristiano arabo con uno dei migliori Falafel ( una pietanza mediorientale costituita da polpette di legumi speziate e fritte. Tra i legumi più utilizzati le fave, i ceci e i fagioli tritati e conditi con sommacco, cipolla, aglio, cumino e coriandolo) d’Israele. Qui possiamo visitare il Museum Without Walls, ovvero ‘museo senza muri’, una collezione di arte sui muri del quartiere.

haifa  map

MUSEO NAZIONALE DELLA SCIENZA, DELLA TECNOLOGIA E DELLO SPAZIO

Questo museo, conosciuto anche come MadaTech, è ospitato in un edificio storico che fu progettato per ospitare il Technion. Il museo è composto da 20 mostre integrate con diverse sezioni multi-sensoriali e film 3-D che permettono allo spettatore di avvicinarsi con un approccio diretto alla scienza. Il Noble Energy Science Park è una grandissima ala che permette di entrare in pieno contatto con i fenomeni fisici e i principi della scienza. Accattivante la sezione dedicata agli effetti ottici, che illustra alcuni misteri dei fenomeni visivi e li spiega scientificamente.

Sempre dalle stazioni funicolari “Aneviim” e “Masada”, si giunge alla via Hertzel, che è la principale via commerciale di Haifa, il centro della città.

haifa  map

Infine da “Hadar” si scende verso la città bassa dove troviamo:

MUSEO NAVALE E DELL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

Vicino al mare c’è uno dei posti più interessanti di Haifa: il museo dell’immigrazione clandestina dove si possono vedere anche alcune navi da guerra israeliane. Si può entrare dentro a un sommergibile (davvero bellissimo, si può anche guardare nel periscopio). Cosa molto importante, bisogna portarsi dietro il passaporto: il museo è gestito dall’esercito israeliano e per questo si viene controllati all’ingresso. Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 16. Ingresso: Adulti 20 shekel; Ridotto 15 shekel.

ESCURSIONI

Se si vuole evitare di fare l’escursione organizzata dalla nave, bisogna sapere che Gerusalemme dista circa 150 Km da Haifa ed è raggiungibile con il Bus 972 con partenza ogni 4 ore, al costo di € 16,00 a tratta. In alternativa, organizzarsi in gruppetti in quanto al porto si possono trovare: Minivan 4 posti; Minivan fino a 6 posti; Pullmino fino a 10 posti; Pullman fino a 14 posti. Inoltre, dal porto partono escursioni giornaliere con i seguenti percorsi:

1) HAIFA – NAZARETH – KFAR KANA-YARDENIT – TABGHA – OSHER 2) HAIFA – NAZARETH – KFAR KANA – AKKO ANTICA; 3) MONTE SCOPUS – GIARDINI DEI GETSEMANI – LA TOMBA DI MARIA – SANTO SEPOLCRO – LA VIA DOLOROSA – MURO DEL PIANTO Questi tour durano circa 10 ore fino al ritorno al porto. Per i costi da stabilire al momento. Da considerare che con questi percorsi, chi sceglie Nazareth, distante da Haifa circa 45 Km, non potrà visitare Gerusalemme. Ora non vi resta che valutare le opzioni e scegliere la più soddisfacente per voi.

NAZARETH

Nazareth è il luogo che ha visto nascere il Cristianesimo, il posto dove è cresciuto Gesù, ed è intrisa di religione con le sue chiese e monasteri. Qui è avvenuto il principale evento cristiano: l’annuncio della nascita di Cristo a Maria, per mezzo dell’Arcangelo Gabriele. Per questo Nazareth è così famosa in tutto il mondo ed è meta di pellegrinaggio.

Nella città vecchia si possono ammirare edifici pittoreschi, in stile architettonico mediorientale. Tantissime le chiese presenti ricostruite sui resti delle architetture precedenti, risalenti al periodo Bizantino e alle Crociate. C’è il pozzo dove Maria andava a prendere l’acqua, la chiesa di San Giuseppe sorta dove aveva la bottega di falegname.

La Basilica dell’Annunciazione è una delle mete più ambite dai pellegrini perché sorge sul luogo dove l’Arcangelo Gabriele annunciò a Maria la futura nascita di Gesù. La Basilica attuale è in stile contemporaneo e nel interno vi è la Grotta dell’annunciazione, tradizionalmente identificata con la casa di Maria.

Basilica dell’Annunciazione

GERUSALEMME

GETSEMANI è un piccolo oliveto poco fuori la città vecchia sul Monte degli Ulivi. Il giardino del Getsemani è stato sempre meta di pellegrinaggio da parte dei cristiani. Sui resti di due precedenti chiese oggi sorge la Chiesa di tutte le Nazioni, nota come Basilica dell’Agonia. Qui c’è una parte della roccia dove Gesù pregò e sudò sangue prima di essere arrestato.

Chiesa di tutte le Nazioni

La Chiesa dell’Assunzione di Maria, più famosa come la tomba di Maria, è posta ai piedi del monte degli Ulivi. Questa chiesa, tolta ai francescani nel 1757 è ora proprietà comune dei greci-ortodossi e degli armeni. La tomba della Vergine è un blocco di pietra, isolato dal banco roccioso con due aperture che servono da passaggio per i pellegrini. La roccia su cui fu deposto il corpo della Madonna, protetta da un cristallo, è corrosa dal tempo e dalla devozione dei fedeli, che in passato asportavano pezzetti di pietra come reliquie. Il foro sul soffitto della grotta funge da sfiatatoio per il fumo delle candele e delle lampade. La chiesa sotterranea è impreziosita da quadri, lampade e pregevoli icone, tipico dello stile cristiano-orientale di ornare le chiese.

La Basilica del Santo Sepolcro, chiamata anche la Chiesa della Resurrezione, è costruita sul luogo indicati come gli ultimi eventi della vita terrena di Gesù: Crocifissione, Unzione, Sepoltura e Resurrezione.

Basilica del Santo Sepolcro

Il complesso sorge sul sito del Golgota (la Collina del Calvario) dove, secondo il Nuovo Testamento, Gesù fu crocefisso e risorse. L’edificio contiene anche quello che la tradizione considera il luogo della sepoltura di Gesù. All’ingresso della Chiesa si può contemplare la Pietra dell’Unzione dove fu posto il Corpo di Gesù per prepararlo alla sepoltura.

Pietra dell’Unzione

È consuetudine dei pellegrini baciare la lastra di pietra o ungerla con dell’olio. Poi sul lato meridionale dell’altare principale c’è una scala in pietra che porta al Calvario, la sala più decorata dell’intera Chiesa. La Tomba di Cristo è all’interno di una delle due stanze dell’Edicola del Santo Sepolcro, mentre l’altra stanza contiene la Pietra dell’Angelo, usata, secondo la tradizione, per sigillare la tomba di Gesù.

TOMBA DI GESU’

La Via Dolorosa è il percorso lungo il quale Gesù, portando la croce, fu condotto al luogo della sua crocifissione. Essa parte dalla Chiesa della Flagellazione, vicino all’antico Tempio di Gerusalemme e al luogo in cui sorgeva anticamente la Torre Antonia, dove Gesù fu giudicato e condannato a morte nella famosa scelta con Barabba;

Chiesa della Flagellazione

e con un percorso, per la gran parte in salita, di poco meno di un chilometro raggiunge la Basilica del Santo Sepolcro, che ingloba il Calvario e il sepolcro di Gesù. Lungo il percorso si trovano numerose cappelle che corrispondono alle tradizionali stazioni della Via Crucis.

Gerusalemme, culla delle tre religioni monoteiste, raccoglie resti e simboli di Cristianesimo, Islam ed Ebraismo e il muro del pianto è uno di questi. Tecnicamente parlando, il Muro del pianto non è altro che il muro occidentale di contenimento che sosteneva la parte esterna della spianata del Monte Moriah, dove sorgeva il Secondo Tempio, ma, per gli Ebrei, ha un grandissimo valore evocativo e simbolico, è infatti il luogo più sacro all’Ebraismo.

Il Muro oggi si trova nella Città Vecchia, ai piedi della Spianata delle Moschee è preceduto da una grande piazza, sempre gremita di gente, che funge da sinagoga all’aperto. Si può notare che l’area è divisa in due parti: la zona a sud, più piccola è riservata alla preghiera delle donne, mentre quella a nord, più grande è per gli uomini. Nell’avvicinarsi al Muro si vedranno persone che inseriscono dei bigliettini: si tratta di preghiere; si dice infatti che le preghiere inserite nel Muro vengono esaudite.

VIDEO DI HAIFA

Antonietta Montoro DiAntonietta Montoro

PROTESTA SU COSTA VICTORIA PER RITARDO AD ATENE – SALTA LA TAPPA DI CORFU’

DELUSIONE

Una delusione per i 2300 passeggeri a bordo di Costa Vittoria per il tour nelle isole greche, nell’apprendere la notizia di non poter fare scalo nell’isola di Corfù e far ritorno a Bari, a causa di ritardi nelle operazioni di attracco al porto di Atene. Un disagio che ha provocato inevitabili ripercussioni sulla tabella di marcia. Purtroppo le navi sono tenute a rispettare un calendario di crociere programmato, anche coinvolgendo migliaia di persone.

L’ATTRACCO

Solo con una comunicazione scritta, fatta circolare tra i passeggeri, il comandante della nave ha spiegato la decisione, determinata dal ritardo con cui le autorità Greche hanno concesso l’attracco al Pireo. Le operazioni di rifornimento hanno determinato un ritardo di cinque ore non più recuperabile e costringendo la nave a salpare dal porto di Atene alle 19 e non più alle 14 come era programmato dalla tabella di marcia, quindi addio Corfù e la nave è ripartita direttamente per Bari dove l’arrivo è previsto nella giornata odierna.

PROTESTE A BORDO

Proteste a bordo, i croceristi sono andati a protestare presso l’ufficio informazioni per la vacanza rovinata a causa della tappa saltata a Corfù. Poi si sono riuniti nei saloni e hanno invaso il teatro per una manifestazione di protesta.

IL COMANDANTE

Il comandante della nave, persona solida e affidabile con sorriso aperto e sguardo deciso, dice che Costa Crociere è sinceramente dispiaciuta per il disagio causato a tutti ospiti e ha offerto 200 euro di credito per cabina sulle spese di bordo, oltre al totale rimborso delle escursioni a Corfù che gli ospiti avevano già prenotato

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Luigi Ravnic DiLuigi Ravnic

ESCURSIONE fai da te HELSINKI

Helsinki è una tra le città più belle che si possono visitare se si sceglie una crociera nel Mar Baltico. Nel 2018 hanno attraccato 258 navi da crociera internazionali con oltre 520.000 viaggiatori. Tra le compagnie di navigazione italiane, una crociera nel Mar Baltico la offrono MSC Crociere e Costa Crociere. La capitale finlandese è organizzata molto bene: pulita, ordinata, sicura, con i mezzi pubblici che funzionano come si deve. Unico neo i prezzi alti. La sosta dipende dalla crociera scelta, infatti varia dalle 6 alle 10 ore.

IL PORTO

Ci sono diversi moli dove attraccano le navi e la maggior parte di essi si trovano già in prossimità della città. Per raggiungere il centro dai Moli: Hernesaari: Munkkisaari Quay Autobus 14; Katajanokka: banchina ERA e ERB tram 4 o 5; Porto meridionale: Pakkahuone Quay Tram 2 e 3; South Harbor: Olympia Tram 2 e 3; West Harbour: Melkki Quay Tram 7 e 6T.

QUARTIERI

Merita una visita Kallio, il quartiere più alla moda, ma anche il più alternativo della capitale: convivono artisti, operai e artigiani in un’atmosfera molto aperta. La capitale finlandese è famosa per il design in tutti i campi tanto da aver creato un “distretto del design” che unisce centinaia tra botteghe, artigiani, musei, ristoranti e bar. Il distretto abbraccia i quartieri di: Punavuori, Kaartinkaupunki, Kamppi e Ullanlinna, tutti a ridosso del centro storico.

CENTRO STORICO – PIAZZA DEL SENATO

Il centro della città si trova sulla penisola meridionale alla fine della via principale Mannerheimintie. Sia la stazione ferroviaria centrale che il terminal degli autobus sono nel centro della città. Prendendo come punto di riferimento la Stazione ferroviaria ( un vero capolavoro di architettura con quattro possenti uomini che reggono il globo, il grande arco e la torre dell’orologio, è uno dei monumenti cittadini più famosi ),

incontreremo ad est la Piazza del Senato, dominata da edifici in stile neoclassico, ed è contornata dalla bianca Cattedrale dalle forme neoclassiche e ornata al centro dalla statua dello zar Alessandro II, dal Palazzo del Governo, dall’Università e dalla Biblioteca Nazionale. Il palazzo più bello della piazza è la Sederholm House, la casa più antica di Helsinki, che si trova in un angolo della piazza ed oggi ospita il Museo della Città di Helsinki. Se, possibile, ritrovatevi in piazza alle 17:59, potrete ascoltare il “Suono della Piazza“, una installazione sonora che dura circa 5 minuti e si diffonde da un palazzo all’altro.

MUNICIPIO

LA CATTEDRALE

La Cattedrale, chiamata Cattedrale di San Nicola o Grande Cattedrale, è uno dei simboli della città. Le cupole verdi dominano il profilo di Helsinki e sono un punto di riferimento per abitanti e turisti. La struttura si ispira al Pantheon di Parigi, con una croce greca e un grande frontone. La Cattedrale è una chiesa di culto protestante, ma in realtà la Cattedrale non svolge solo la funzione di chiesa ma è luogo di celebrazione di diversi eventi: le sedute di apertura e chiusura del Parlamento, il Giorno dell’Indipendenza e le celebrazioni dell’Università di Helsinki. La cattedrale rimane chiusa nel mese di ottobre.

GIARDINO BOTANICO

Il Giardino botanico di Kaisaniemi è il fiore all’occhiello della città. Qui vi sono ben 900 specie di piante ben distribuite in due sezioni specifiche, una esterna, fruibile in ogni momento della giornata ed una interna, la seconda è collocata in un palazzo in vetro, che ospita delle serre da lasciare senza fiato. Il giardino botanico si trova all’interno della Università di Helsinki, ed è collegato al Museo Finlandese di Storia Naturale. Costo biglietto: per il giardino esterno la visita è gratis; Per la glasshouse: Adulti € 9,00; dai 7 ai 17 anni € 4,50.

MUSEO NAZIONALE DI FINLANDIA

Il Museo Nazionale della Finlandia presenta la storia finlandese dall’età della pietra ai giorni nostri, attraverso oggetti e storia culturale con aree dedicate alle mostre preistoriche, al medioevo e al folclore. Sul soffitto dell’atrio principale si ammirano stupendi dipinti di scene tratte dal Kalevala (un poema epico finlandese). In particolare sono interessanti i pezzi religiosi e medievali, ma anche quelli legati alla cultura folcloristica, nonché le informazioni sul popolo Sami. A circa 1 Km dal centro.  Costo ingresso: Intero € 6,00; Gratuito inferiore ai 18 anni.

PALAZZO DEL PARLAMENTO

eduskuntatalo

Palazzo del Parlamento un perfetto mix tra Neoclassicismo e modernità, all’interno del quale il crocerista avrà l’onore di assistere ogni martedì e venerdì alle sedute plenarie del Parlamento finlandese. Il Parlamento finlandese vanta una delle percentuali più alte di quote rosa al Mondo, con un soddisfacente 40 percento di donne impegnate in politica. Orari:visitabile anche il sabato e la domenica, tramite organizzazione di visite guidate. Costo biglietto: visita libera.

MUSEO KIASMA

Non può essere assolutamente evitata una visita al Museo d’arte contemporanea della capitale. Il Kiasma è il cuore pulsante del centro della città ed ospita la collezione d’arte contemporanea della popolare Galleria Nazionale Finlandese. L’esposizione comprende opere d’arte finlandese e internazionale dal 1960 in poi. Costo biglietto: € 10,00; L’ingresso è libero per gli under 18 e gratis per tutti il primo venerdì del mese.

MERCATO – KAUPPATORI

Il cuore della città pulsa soprattutto nella Piazza del Mercato, luogo che accomuna la passione delle donne di tutto il Mondo: lo shopping. Situato proprio vicino al Golfo di Finlandia, il mercato è attivo tutto l’anno con prodotti tipici, alimenti, souvenir artigianali, pelli di renne, funghi, bacche artiche ed altre specialità locali. Il crocerista che vi si trova all’ora di pranzo può fare uno spuntino veloce: ci sono numerosi venditori che servono pesce appena pescato, il tipico salmone.

La stessa scelta si può trovare nel vicino Vecchio Mercato (Old Market Hall), lo storico mercato al coperto della capitale (Kauppahalli). All’interno si trovano decine di bancarelle che vendono cibo locale come salmone, aringa, carne di renna e pane di segale. È un po’ più caro rispetto al vicino mercato all’aperto. Kauppatori si affaccia sul mar Baltico e dal prospiciente molo partono i battelli per le isole circostanti. Ad est della piazza del mercato sta l’isola di Katajanokka dotata di porto ove attraccano le navi da crociera che fanno il giro del Baltico.

Da piazza Mercato partono traghetti che conducono alla:

FORTEZZA DI SUOMENLINNA

Dopo una visita al mercato si può prendere un battello in direzione Suomenlinna, il “castello della Finlandia”, una fortezza sul mare che ha una storia antichissima. Si possono visitare i bastioni con le gallerie scavate nella roccia, la spiaggia di Kustaanmiekka dove sono visibili i cannoni e merita una visita anche la chiesa perché fu costruita anche per svolgere la funzione di faro per il traffico marittimo e aereo. Oggi la fortezza deve solo difendersi dall’assalto dei turisti attirati dallo scenario magnifico a picco sull’acqua.

Per raggiungere questo straordinario Patrimonio dell’UNESCO, bastano 20 minuti di navigazione: ecco dunque che diventa fattibile anche in caso di una breve sosta ad Helsinki. Come arrivare: Traghetto che salpa da Piazza del Mercato al costo di € 2,90 a tratta. Suomenlinna Museum è accessibile dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Costo biglietto: Adulti € 7,00; Ridotto € 5,00; Da 7 a 17 anni € 4,00. 

Sempre partendo da Piazza Mercato è possibile visitare:

CHIESA ORTODOSSA USPENSKIN

La cattedrale ortodossa di Uspenski è infatti dedicata alla “dormizione” di Maria (Uspenski significa dormizione). La chiesa famosa per le sue cupole a cipolla, è un capolavoro dell’architettura neobizantina. La salita è un po’ faticosa perché si trova sulla collina di Katajanokka, ma offre una bella vista su Helsinki. Secondo una leggenda, Maria la madre di Gesù non è mai morta ma si è semplicemente addormentata prima di volare in cielo. Dove: alle spalle di Piazza del Mercato Come arrivare: a piedi o in bus da Rautatientori (costo biglietto € 3,20)
Orari di apertura: Chiusa il lunedì.

Dopo aver visitato la cattedrale ortodossa, partendo dalla Havis Amanda, la statua con fontana della Piazza del Mercato, si prosegue sempre dritto e si arriverà a due strade parallele separate da una striscia d’erba che si chiamano Esplanadi: queste sono le vie dello shopping della città.

Percorrendo alcune strade si arriverà alla:

Cappella del Silenzio, dalla forma insolita, realizzata nel quartiere Kamppi. E’ una cappella in legno costruita nel 2012 che non si pone come chiesa parrocchiale, ma come luogo di silenzio e pace in mezzo a piazza Narinkka, uno dei luoghi più frequentati della capitale finlandese. La  Kamppi Chapel accoglie tutti, di qualsiasi religione siano. Ingresso libero.

Per il ritorno basta percorrere una delle tre vie parallele che conducono al porto: UnioninkatuSofiankatu o Katariinankatu

CHIESA NELLA ROCCIA

La Chiesa nella roccia, Temppeliaukion kirkko, è un vero gioiello dell’architettura finlandese, scavata interamente nella roccia (più precisamente, in una collina di granito) vanta una grande cupola dalle cui vetrate entra la luce, che è stata realizzata con un unico cavo di rame attorcigliato su se stesso. L’altare, invece, è stato realizzato con un blocco con una fessura risalente all’Era Glaciale. L’acustica della chiesa è eccellente, quindi non è raro incontrare concerti di musica classica e circa 1000 persone sedute ad ascoltarli. La chiesa è situata nel quartiere Töölö 
Ingresso libero

SEURASAARI

Ci sono tre modi per visitare l’isola di Seurasaari: 1) puoi attraversare il ponte e proseguire gratuitamente sull’isola, stare un po’ in spiaggia o fare una passeggiata nella natura, ammirando gli edifici storici senza però visitarli; 2) pagare un biglietto di entrata appena arrivato sull’isola e visitare tutti gli edifici; 3) entrare gratuitamente sull’isola e pagare il biglietto solo negli edifici che vuoi visitare. Seurasaari ospita 87 antichi edifici finlandesi, ognuno con la sua storia, trasportati sull’isola dall’intera Finlandia. L’interno di ogni edificio si può visitare: in ognuna di essi troverai ad accoglierti delle persone in costume tradizionale finlandese. Per chi ha scelto l’opzione 2 : Dal 15 maggio al 31 maggio: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 15.00, sabato e domenica dalle 11.00 alle 17.00. Ingresso Adulti € 6,00; Dal 1 giugno al 31 agosto: dal lunedì alla domenica dalle 11.00 alle 17.00 Ingresso Adulti € 9,00; Dal 1 settembre al 15 settembre: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 15.00, sabato e domenica dalle 11.00 alle 17.00. Ingresso Adulti € 6,00.

MUSEO DELLA FOTOGRAFIA

museo della fotografia

Helsinki è la capitale della fotografia. I maestri del campo fotografico trovano spazio nel Museo Finlandese della Fotografia, che ospita più di 2 milioni e mezzo di scatti di artisti di livello mondiale. Gli amanti della fotografia potranno godere di un ampio archivio di immagini e di negativi. Costo biglietto: Adulti € 8,00; Ridotto € 5,00; Gratuito minori di 18 anni.

SPECIALITA’ CULINARIE

Ingredienti principali usati nella cucina finlandese: salmone, aringhe del baltico, carne di renna, bacche, funghi, carne di maiale e bovina e pesci dolci tipo luccio e coregone(lavarello).

VIDEO DI HELSINKI

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Immagini Instagram

Translate »