CONSEGNATO UN MILIONE DI EURO

venezia

INIZIATIVE DI RIPRISTINO

Le compagnie croceristiche hanno immediatamente risposto all’appello lanciato da VTP (Venezia Terminal Passeggeri) per dare il proprio contributo alla rinascita della città. Il contributo è il risultato dell’impegno del settore croceristico che vuole essere un partner per i porti e le destinazioni in cui fa scalo, sia nei momenti positivi che in quelli di difficoltà. Infatti consegneranno al sindaco Luigi Brugnaro oltre 1 milione di euro per le iniziative di ripristino e restauro della città dopo l’eccezionale acqua alta di novembre.Al raggiungimento della somma hanno contribuito le principali compagnie di crociera che raggiungono Venezia come: Royal Caribbean, MSC Crociere, Costa Crociere Norwegian Cruise Lines e Sea Cloud Cruises. 

acqua alta a venezia

LE URGENZE

Kelly Craighead, President & Ceo di Clia, in rappresentanza di tutte le compagnie di crociera appartenenti all’Associazione, ha dichiarato: Abbiamo seguito gli avvenimenti del 12 novembre rendendoci conto che la situazione era molto complessa e che la conta dei danni si sarebbe protratta per mesi, per cui con il massimo rispetto per la città e i suoi abitanti abbiamo deciso di affidare al primo cittadino di Venezia la somma di 1 milione di euro perché possa far fronte alle prime e più urgenti necessità della città e dei suoi cittadini.

acqua alta a venezia

FABRIZIO SPAGNA

Il VTP si è subito reso disponibile a fare da collettore e cassa di risonanza per le immediate necessità, ha commentato il presidente Fabrizio Spagna. Operativamente abbiamo subito organizzato con le compagnie lo spostamento delle navi per il weekend successivo, un gesto di rispetto per questa Città.

RINGRAZIAMENTI

Un ringraziamento sentito va anche a tutti i dipendenti di Venezia Terminal Passeggeri, molti di loro hanno subito danni, ma nessuno si è mai tirato indietro per riuscire a rendere nuovamente operativo il terminal o a dare il proprio contributo alla città nei giorni più difficili”

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL
RSS
Follow by Email
Facebook0
Twitter20
Instagram0