SONDAGGIO PER CAPIRE LA RISPOSTA DEL MERCATO

Costa: tenta un piano

Costa tenta un piano per ricominciare. Ma nulla è ancora certo, per ora è solo un sondaggio per capire la risposta del mercato per la ripresa dei viaggi. Costa Crociere, uno dei più importanti marchi al mondo con base a Genova, in queste ore sta sondando il mercato per capire se c’è la possibilità, non varcando i confini marittimi nazionali, di sottoporre ai clienti l’offerta di una serie di rotte con itinerari brevi.

COSTA: TENTA UN PIANO

Certo è che Costa si sta portando avanti col lavoro, predisponendo diversi piani a seconda della velocità con la quale l’emergenza andrà a esaurirsi. Si tratta di un tentativo per capire come ripartire quando l’emergenza coronavirus sarà terminata. Testando la reazione dei clienti immaginando di proporre, la ripresa delle attività in agosto, con  itinerari made in Italy.

POSSIBILI CROCIERE

Tra le nuove possibili crociere vengono segnalate: Le Perle d’Italia quattro giorni da Savona a Civitavecchia e Palermo, con rientro a Savona. L’Italia dal sacro al profano, stesso itinerario con un giorno in più a Civitavecchia. I sorprendenti tesori italiani stesso itinerario ma con un giorno in più a Palermo e infine Le perle del Mezzogiorno italiano quattro giorni, partenza da Civitavecchia, scali a Napoli, Palermo e Cagliari.

Questo sarebbe solo una prova per tastare la reazione del mercato. Non si tratta di viaggi disponibili ora o acquistabili ma sono solo indicativi della strategia che Costa Crociere potrebbe mettere in campo tra qualche settimana.

Costa: tenta un piano

I COSTI

Rimangono però alcuni problemi: il costo e il personale di bordo, che andrebbe adeguato alle normative con una presenza di marittimi ben diversi da quelli attuali.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL