UNA CRISI CHE HA COLPITO IL MONDO DELLE CROCIERE

Rischio Cassa Integrazione per dipendenti di Costa Crociere

La situazione di crisi dell’emergenza coronavirus che ha colpito il mondo delle crociere potrebbe portare Costa a dover chiedere la cassa integrazione per oltre 800 dipendenti nelle sede di Genova. Costa Crociere sta affrontando una crisi senza precedenti. Domani, venerdì, ci sarà un vertice fra i sindacati di categoria e l’azienda per valutare le tante ipotesi sul tavolo ma non è escluso che Costa possa anche far ricorso alla Cassa Integrazione. Lo annunciano i sindacati al Secolo XIX in edicola questa mattina. La società Costa crociere è convinta, che se questa ipotesi dovesse concretizzarsi la compagnia farà di tutto per limitare l’impatto nei confronti dei proprio dipendenti.

RISCHIO CASSA INTEGRAZIONE PER DIPENDENTI DI COSTA CROCIERE

L’incontro spiega il segretario regionale Uiltrasporti, Giuseppe Nocerino affronterà una serie di problemi che interessano la compagnia. «Monitoriamo attentamente la situazione e vediamo quali possono essere gli sviluppi di questo delicato momento», chiude Enrico Poggi, segretario generale della Filt-Cgil di Genova nella sua intervista al giornale ligure. L’azienda invece, contattata da Il Secolo XIX  sull’argomento, ha preferito non rilasciare dichiarazioni.

Crisi -Rischio Cassa Integrazione per dipendenti di Costa Crociere

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL