Le crociere sono state un modello per tutti i settori

Crociere

Crociere: poteva essere la fine ma non è stato così. Le compagnie si sono impegnate per studiare e realizzare protocolli di sicurezza con procedure in grado di far ripartire le navi e garantire ai passeggeri la tranquillità di una vacanza in mare. È stato più facile ripartire per le compagnie della fascia di lusso perché gestivano navi di piccole dimensioni ma lo sforzo maggiore lo hanno fatto le grandi compagnie come: Tui Cruises, Dream Cruises, Msc Crociere e Costa Crociere.

Le crociere sono state un modello per tutti i settori e la chiave è stata l’obbligo di tampone rapido per passeggeri ed equipaggio prima dell’imbarco. Ma tutto ciò non sarebbe stato possibile senza i grandi investimenti delle compagnie. Un’impresa costosa, ma ne è valsa la pena. Le nostre navi sono partite senza nessun intoppo. Infatti il 16 Agosto è tornata a salpare Msc Grandiosa, il 6 Settembre Costa Deliziosa e il 19 Settembre Costa Diadema e gradualmente le compagnie stanno reintegrando altre navi. Da novembre è prevista la ripresa della navigazione anche ai Caraibi. Ma il solo modello non basta. Affinché tutto funzioni è richiesto molto impegno e le compagnie certamente non abbasseranno la guardia.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL