COSTA MEDITERRANEA

De Luca Rischio focolaio

Il governatore della Campania De Luca dice che potrebbe esserci rischio focolaio dovuto ad una nave da crociera che vuole attraccare a Napoli. Una nave di Costa Crociere, proveniente dalle Mauritius, ha chiesto di attraccare nel porto del capoluogo per quindici giorni. Il presidente della giunta regionale precisa che a bordo della nave ci sono 781 membri dell’equipaggio, di cui solo 113 italiani. Gli italiani possono e devono sbarcare, ma ci sono anche cittadini di altri Paesi, filippini soprattutto, per cui la situazione è allucinante. Il governo filippino ha chiuso le frontiere anche ai cittadini filippini.

DE LUCA RISCHIO FOCOLAIO

L’armatore vorrebbe restare nel porto di Napoli per 15 giorni, ma il governatore ha dichiarato che non è possibile. De Luca ricorda che è già stato dato il via libera allo sbarco di una nave nel porto di Salerno proveniente da Tunisi per riportare in Italia 105 connazionali. Sono italiani, era doveroso. Sbarcheranno lunedì, saranno controllati sia sulla nave che a terra e saranno sottoposti a kit rapidi e poi tutti potranno tornare a casa. Mentre con l’attracco della nave a Napoli si crea un movimento ed un traffico di persone nel porto, cioè nel centro della città, per due settimane con il rischio di avere altri focolai. L’attracco per due settimane, ribadisce de Luca è impossibile.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL
RSS
Follow by Email
Facebook0
Twitter20
Instagram0