A BORDO SOLO EQUIPAGGIO

equipaggi nave da crociere lasciati allo sbaraglio del virus

Equipaggi lasciati in balia del virus. E’ un momento drammatico per le navi da crociera. Alcune riescono a entrare in un porto con persone infette, altre vagano nei mari in cerca di un approdo non facile da trovare. Altre rischiano la vita degli equipaggi come sta accadendo per Costa Diadema proveniente da Port Rashid (Dubai).

Ieri l’Autorità del Canale di Suez ha reso noto che la nave da crociera viaggia con a bordo 80 persone contagiate da coronavirus e che non dispongono ne di tamponi, ne di ossigeno, forse solo un medico disponibile e come medicinale solo Tachipirina. Secondo quanto si apprende da programma, la Costa Diadema prevede l’approdo al porto di Civitavecchia il prossimo 27 marzo. La nave ha una capacità di 5 mila persone ma sta viaggiando senza passeggeri a seguito della sospensione delle crociere da parte della compagnia per via della pandemia di coronavirus.

EQUIPAGGI NAVE DA CROCIERE

Dopo aver attraversato il Canale di Suez dovrà sostare a Cipro per lasciare un membro dell’equipaggio contagiato che sarà trasferito presso l’ospedale generale di Limassol. Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa (Cyprus News Agency), il Capitano della nave avrebbe richiesto alle autorità di Nicosia di potere fare scalo nel porto a sud dell’isola, dopo che le condizioni di un componente dell’equipaggio avevano iniziato a peggiorare, mentre anche altro personale manifesterebbe sintomi simili. Secondo la testata giornalistica, la nave ha attraccato al porto di Limassol alle 2.30 del mattino in modo da consentire il trasbordo del malato con un mezzo fornito dalla Marina cipriota.

equipaggi navi da crociere lasciati allo sbaraglio del virus

Si ci chiede se non sia il caso che Costa faccia un gesto nobile provvedendo immediatamente a far pervenire a bordo della Diadema tutti i salvavita e tutte le misure di contenimento del virus per le persone positive. Il 27 marzo è ancora lontano, per cui Costa deve fare tutto il possibile per questi uomini e donne lontani dai loro paese e dai loro affetti solo per svolgere il loro lavoro.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE O UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL
RSS
Follow by Email
Facebook0
Twitter20
Instagram0