SPERANZA DI RIPARTENZA A LUGLIO

LA RIPARTENZA

Con la speranza di ripartire a luglio con regole diverse e guardando alle destinazioni italiane. Carlo Schiavon, country manager di Costa Crociere, racconta la strada verso la nuova normalità. Queste le sue dichiarazioni:”Stiamo valutando ogni cosa per fare in modo di essere pronti quando potremo ripartire e soprattutto pianificare il domani, quando tutto questo sarà finito per sempre. Siamo in attesa di capire quello che succederà. Se ripartiremo il 1°luglio lo sapremo nelle prossime settimane, in base all’evoluzione della situazione e alle disposizioni del governo, i tempi e modi della ripartenza dipenderanno da quanto le istituzioni decideranno per la ripresa.

LA RIPARTENZA DI COSTA CROCIERE

Ovviamente il mondo delle crociere cambierà per adattarsi alle nuove esigenze. Si devono rispettare limiti, restrizioni e normative, riorganizzare il servizio di bordo e fare quello che stanno facendo anche gli imprenditori nel mondo della ristorazione. Garantire scaglionamento, distanze sociali, procedure che già avevamo e abbiamo rinforzato sui controlli prima dell’imbarco e durante le crociere per proteggere ospiti ed equipaggi. Non ci sono ancora dettagli sulla organizzazione dei tavoli nei ristoranti, dei posti nei teatri per gli spettacoli, o della vita sui ponti, però ci stiamo lavorando. Ci sono navi con spazi importanti a disposizione. Penso a Costa Smeralda che, se decideremo di non riempirla al 100%, si presta bene a soluzioni di gestione degli spazi.

PERCORSI E REGOLE

Vanno organizzati i flussi, definiti percorsi e regole. Ad esempio con il sistema innovativo di monitor che permette di vedere il tasso di riempimento dei ristoranti, si può verificare la disponibilità dei tavoli per garantire la distanza corretta tra persone che non fanno parte dello stesso nucleo familiare. Purtroppo abbiamo annunciato le cancellazioni sul mese di giugno, ma capiamo che a luglio i clienti possano avere delle perplessità. Per dare tranquillità abbiamo introdotto di tenere la prenotazione offrendo la possibilità di cambiare data senza penali fino a 48 ore prima dell’imbarco e prenotare una nuova partenza entro 12 mesi.

Per chi aveva prenotato entro il 23 marzo scorso per luglio, con il cambio data c’è anche un credito di bordo di € 100,00 a persona, cioè di 200 euro a cabina. Vogliamo che i passeggeri non si preoccupino di eventuali penali se decidono di rimandare il viaggio.

CLIENTI COSTA CLUB

Per i clienti di Costa Club tutte le crociere 2020, sia quelle prenotate e cancellate, sia le nuove vengono raddoppiati i punti. Abbiamo anche congelato la scadenza del conteggio dei punti guadagnati negli ultimi tre anni, la spostiamo al 2021 in modo che ognuno possa mantenere il proprio status.

LA RIPARTENZA

Andare all’estero nelle prossime settimane è arduo. Ci sarà una più forte attenzione alle destinazioni italiane. Stiamo guardando a questo fenomeno e probabilmente proporremo a breve qualche soluzione. Bisogna trovare gli incastri giusti, ci sono vincoli dal punto di vista normativo. Non è impossibile, ma va verificato, ci sono regole diverse rispetto agli itinerari che facciamo normalmente, ma non è escluso che succeda è una delle possibilità”.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL
RSS
Follow by Email
Facebook0
Twitter20
Instagram0