fbpx
giovedì, Maggio 26, 2022
spot_img
HomeCuriositàLa Storia di Petros, il pellicano simbolo di Mykonos

La Storia di Petros, il pellicano simbolo di Mykonos

Seguici sui nostri canali social

L’arrivo di Petro a Mykonos

 La Storia

La sua storia nasce nel lontano 1954 e narra che un pellicano, durante la migrazione verso il clima mite del Nilo, incontrò una brutta tempesta e cadde sfinito sulla spiaggia dell’isola di Mykonos. Il pellicano fu trovato sulla spiaggia dal capitano Charitopoulos che, impietosito, decise di prendersene cura. Dopo la guarigione il pellicano rimase definitivamente a Mykonos, dove venne accolto e coccolato dai suoi abitanti che gli diedero il nome di Petros. Da quel giorno, si narra che il turismo fiorì sull’isola e continuò ad aumentare notevolmente. Gli abitanti di Mykonos associarono questo benessere al pellicano, tanto da considerarlo come simbolo della fortuna.

La storia

 La Storia

Dopo aver vissuto felicemente 30 anni a Mykonos, Petros nel dicembre del 1985 morì. Lasciò un grande vuoto sia nei cittadini che tra i turisti ormai abituati a vedere questa presenza. Successivamente alcune celebrità, tra cui Jacqueline Kennedy (Onassis), decisero di donare all’isola altri tre pellicani, una femmina (Irene) e due maschi, di cui uno chiamato Petros. L’ultimo Petros è giunto sull’isola nel 2014. Se volete incontrare Petros, si aggira nella zona della “Piccola Venezia” e vicino al porto nel tardo pomeriggio o la mattina sul presto, portato a passeggio dalla persona che se ne occupa. Petros rimarrà sempre il simbolo indiscutibile dell’isola di Mykonos.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Vuoi ricevere le nostre offerte di gruppo ? Viaggia con noi iscrivendoti alla nostra newsletter

Newsletter

ARTICOLI CORRELATI
- Pubblicità -spot_img

Più Letti