LA CINETOSI O CHINETOSI

Molte persone soffrono di mal di mare, si chiama Cinetosi ed è una ‘‘malattia da movimento” e sono quella serie di disturbi che sopravvengono a seguito di viaggi su mezzi di trasporto quali navi, aerei, treni, automobili. Su alcuni soggetti, il movimento sembra vada a stimolare molto l’apparato vestibolare, ovviamente  la suscettibilità varia da persona a persona. I sintomi possono iniziare con: Stimoli visivi, scarsa ossigenazione o con fattori emotivi come: paura, ansia che possono provocare nausea e vomito. A volte tutti questi sintomi sono preceduti da sbadigli, salivazione e sudorazione fredda. Diciamo che questi sintomi potrebbero capitarvi quando il mare è particolarmente molto ondoso, in gergo marinaro chiamato l’onda lunga, che può essere davvero fastidiosa, molto più del mare in tempesta.
 

ONDA LUNGA

L’onda lunga è un’onda che proviene da una zona lontana in burrasca dove il vento ha soffiato a lungo, in genere ha una sua lunghezza, un suo periodo, una sua velocità e dipende molto di come la nave affronti questa onda. Se viene affrontata di fianco la nave rollerà con effetti evidenti. Se invece viene affrontata di prua insorgerà un beccheggio che farà barcollare la nave ma senza effetti devastanti. Ci capita che guardando il mare, nelle condizioni di onda lunga, apparirà piatto e quasi tranquillo, tanto da non spiegarvi il motivo del vostro malessere.

RIMEDI PER CHI SOFFRE IL MAL DI MARE:

Molte persone si chiedono come affrontare il mare per poter viaggiare tranquillamente senza spiacevoli episodi che possono rovinare la tanto agognata crociera. Iniziamo col dire che non esiste una nave che resti completamente immobile sulle onde, possiamo rassicurare i più timorosi che esistono, dei piccoli rimedi che permettono di godersi la propria vacanza in mare. La prima cosa da fare al momento della prenotazione, è prenotare una cabina posizionata al centro della nave e sui ponti bassi, perché sia l’oscillazione che il rollio e beccheggio sono minimi. Quindi il consiglio è rimanere al centro della nave e nei ponti bassi.

BRACCIALETTI

Altro rimedio sono i braccialetti elastici. Indossateli prima di salire a bordo e leggete le istruzioni riportate nel foglietto illustrativo. Non ci sono controindicazioni e possono utilizzarli anche i bambini. Vanno applicati su gli avambracci, circa 3 dita al di sotto del polso e agiscono comprimendo il bottone bianco.

FARMACI

Esistono dei farmaci contro il mal di mare come: cerotti, gomme da masticare, pastiglie o supposte ma è buona norma chiedere prima il parere del proprio medico curante. All’occorrenza vengono anche distribuite gratuitamente in nave.

ZENZERO

Siete fra quelli contrari ad assumere farmaci? Raggiungete la cabina, sdraiatevi sul letto e rilassatevi evitando di leggere, limitare i movimenti della testa e del corpo (la posizione supina o semi sdraiata con la testa ferma è la migliore); evitare di fissare le onde o i punti in movimento; non focalizzare i pensieri sulla paura di star male; Un ulteriore consiglio: comprate uno sciroppo alla zenzero. Questo tonico viene venduto anche sotto forma di caramelle o di comode compresse. Oppure mangiare piccole radici di zenzero molto utili per contrastare la nausea.

In alternativa, recatevi in qualche area all’aperto, sempre al centro della nave, concentrandovi con lo sguardo fisso sull’orizzonte e respirando a pieni polmoni, ciò aiuterà a combattere quella sensazione di vertigine. Evitate di mangiare cibi elaborati. di bere alcolici o qualunque altro liquido e non sostate in corrispondenza del buffet, gli odori forti accentuano la nausea.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO?LASCIA IL TUO MI PIACE UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL
RSS
Follow by Email
Facebook0
Twitter20
Instagram0