MICHELE DI MAURO

Il nuovo comandante della MSC Opera si chiama Michele Di Mauro, nato nel 1977 a Lesina in provincia di Foggia da una famiglia di pescatori e marinai, mamma Rosetta e da papà Antonio. Michele è il più piccolo di tre fratelli e già da bambino il papà, che era il proprietario di una vongolara (un’imbarcazione da pesca tipica del medio e alto Adriatico), lo portava spesso con sé a pescare.

VONGOLARA

Michele ha sempre amato il mare, racconta il fratello Domenico, quando veniva con noi a pescare coinvolgeva tutti col suo entusiasmo, gli piaceva molto guardare le carte nautiche e le costellazioni. Tutti noi immaginavano che il suo destino fosse il mare.

DOPO IL DIPLOMA

Ma nessuno di noi immaginava che un giorno quel piccolo ragazzo avrebbe comandato una nave da crociera. Dopo essersi diplomato con ottimi voti all’Istituto Tecnico Nautico Statale di Termoli, a soli 19 anni, inizia a lavorare per la MSC Cargo Vessel. Nel 2005 viene trasferito alla Cruise Ship Line e due anni dopo viene promosso a Primo Ufficiale della Sicurezza di Bordo Upgrade a First Officer come Safety on board.

ADDESTRA GLI EQUIPAGGI

Nel 2012 inizia ad addestrare gli equipaggi presso la sede centrale della MSC, ma l’amore per il mare è sempre più forte e lo porta nuovamente a bordo delle navi da crociera. Dopo un anno viene promosso con le mansione di Comandante in Seconda.

In quel periodo segue personalmente la costruzione delle Ammiraglie MSC Meraviglia e MSC Seaview. Dal 2018 è diventato comandante della grande famiglia MSC e da due mesi è il Comandante della MSC Opera. Molto preparato, parla correttamente quattro lingue.

Il signor Oronzo Maresella, assistente maitre di sala dichiara: “E’ un Comandante molto serio e molto attento che tiene all’aspetto formale dell’equipaggio e nello stesso tempo si mostra molto attento ai vari problemi di tutti gli ospiti. Le sue priorità principali sono: tranquillità, divertimento e sicurezza. In tantissimi anni di servizio su navi da crociera posso asserire che comandanti così ne ho visti pochi. E oggi sono orgoglioso di far parte dell’equipaggio del Comandante Di Mauro“.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL