Gianni Onorato CEO MSC

MSC: Tamponi salivari

Gianni Onorato, Chief Executive Officer di MSC Crociere, in una intervista ha spiegato l’andamento della Compagnia in questo momento sanitario. In particolare il funzionamento ottimo del protocollo che ha permesso l’imbarco di oltre 12 mila passeggeri. Evidenzia aspetti interessanti come l’aumento del numero degli ospiti che dopo la prima settimana chiede di rimanere a bordo anche per un secondo viaggio. Lo fanno perché c’è un forte sconto sul prezzo, ma anche per la sicurezza.

Onorato spiega che il sistema funziona con i tamponi a tutti. L’equipaggio è sottoposto a tre tamponi. Negato l’imbarco a 129 passeggeri e cinque marittimi. A bordo sono risultate positive otto persone, tracciate tutte grazie al braccialetto elettronico, che sono state tutte messe subito in isolamento. 16 invece i passeggeri non imbarcati perché non avevano rispettato le regole delle escursioni.

MSC: Tamponi salivari

Il CEO MSC dichiara: “C’è una grande innovazione tecnologica sul fronte dei test. Noi abbiamo scelto quello antigenico e presto ridurremo i tempi di attesa per i passeggeri. Ma si sta lavorando anche su tamponi salivari o del fiato. Con strumenti così semplici ed economici, potremmo effettuare più test durante il viaggio così da alzare ulteriormente l’asticella”. Questo metodo proseguirà fino a che non ci sarà un vaccino. Questo protocollo è sostenibile anche economicamente. E’ stato definito un modello, grazie anche a diverse istituzioni come la sanità marittima e la protezione civile locale. Dopo Grandiosa, salpata il 16 agosto, toccherà a Magnifica raddoppiare l’offerta sul Mediterraneo. 

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL