MARITTIMO INDONESIANO

Muore su Symphony

Muore su Symphony of the Seas. Si chiamava Pujiyoko il marittimo indonesiano di anni 27 morto per Coronavirus, a questo punto la famiglia ha citato in giudizio la compagnia Royal Caribbean. Il giovane era stato assunto come addetto alle pulizie e, secondo i legali che stanno curando la causa, non aveva problemi di salute.

Ammalatosi il 23 marzo, pochi giorni dopo che gli ultimi passeggeri erano sbarcati a Miami, il giovane si presentava tutti i giorni nella struttura medica della nave con sintomi influenzali sempre più gravi. Il giorno 29 marzo gli è stato diagnosticato il covid 19, ma solo dopo un giorno sarebbe stato trasferito in ospedale e dopo due settimane il marittimo è morto a causa di una grave lesione cerebrale.

MUORE SU SYMPHONY

Secondo i genitori, Royal Caribbean avrebbe sottovalutato la gravità dei sintomi. L’avvocato Michael Winkleman, che cura la causa civile, afferma che la compagnia avrebbe trascurato Pujiyoko, ma non solo, non avrebbe neanche fatto nulla per proteggere gli altri marittimi. Infatti l’accusa sostiene che i membri dell’equipaggio hanno partecipato a feste, spettacoli e alle varie attività che si svolgevano a bordo della nave anche nelle settimane successive allo sbarco dei passeggeri.

Muore su Symphony

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE O UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL