DOMENICA SETTE LUGLIO

Costa Deliziosa  ha rischiato di finire contro la riva a Venezia sbandando poco dopo il bacino San Marco mentre infuriava sulla città una burrasca di grandine e vento. Secondo informazioni della Capitaneria di Porto, la prua della nave sarebbe arrivata a sfiorare uno yacht ed altre imbarcazioni del servizio pubblico di trasporto ancorate in Riva Sette Martiri. Questo evento, che segue quello di circa un mese fa di MSC Opera, ripropone il rischio legato al passaggio delle grandi navi da crociera a Venezia.

LA NAVE

Stava uscendo dal porto, guidata da due rimorchiatori di prua e a causa delle condizioni del tempo si è trovata in difficoltà a mantenere la rotta. Il pilota ha fatto partire la sirena prolungata dell’emergenza, mentre i rimorchiatori di prua tentavano con fatica di raddrizzarla. Tra i passeggeri a bordo dei vaporetti c’è stato il panico. Per la Società Costa Crociere il primo commento è stato che il comandante “ha sempre mantenuto il controllo della nave nonostante le condizioni di estrema e improvvisa difficoltà”.

NUBIFRAGI GRANDINI E ALLAGAMENTI

Già dal primo pomeriggio ha piovuto con insistenza, in particolare sul litorale veneto, poi dalle 18 ha ripreso con maggiore intensità, con fulmini e raffiche di vento fortissime.

PINO MUSOLINO

Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale ha dichiarato: Ci riserviamo di avviare una tempestiva verifica per appurare se la nave avesse ricevuto i necessari permessi. Riteniamo necessario organizzare al più presto un incontro con la capitaneria di Porto per valutare e garantire che il traffico navale avvenga in piena sicurezza per i cittadini e per la città.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE UN TUO COMMENTO O UNA TUA CONDIVISIONE

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL