STABILIZZATORI

pinne stabilizzatrici nave da crociera

PREOCCUPAZIONI LECITE

Chiunque prenota una crociera per la prima volta si chiede ma le navi da crociera ballano? Soffrirò il mal di mare? Preoccupazioni lecite, per chi è alle prime esperienze, dato che una volta in nave certamente non si può scendere o abbandonare la crociera a metà. In questi casi vengono utilizzate le pinne stabilizzatrici. Come:

In ogni caso, solitamente, le Compagnie evitano le perturbazioni troppo forti modificando l’itinerario e se invece le affrontano potete contare sulle pinne stabilizzatrici. Premesso che se soffri il mal di mare, sentirai anche il minimo movimento della nave.

pinne stabilizzatrici

Per questo scopo le navi da crociera hanno sofisticati dispositivi per la stabilizzazione, fanno eccezione le navi più vecchie, costruite quando ancora non si usavano. Le nuove navi sono dotate di pinne stabilizzatrici (Stabilizzatori). Oltre al fattore comfort, è anche quello di non far sentire male i passeggeri. Ma cosa sono questi fantomatici, ed invisibili stabilizzatori? come funzionano e sopratutto perché potrebbero salvarci una vacanza in crociera.

PINNE

Gli stabilizzatori non sono che due pinne, che gli ufficiali fanno uscire al momento del bisogno, quando il mare è calmo questi dispositivi stanno comodamente chiusi dentro lo scafo per uscire quando il mare è mosso, o in tempesta. Vi starete chiedendo come possano questi piccoli elementi, di smorzare il rollio.

pinne stabilizzatrici su nave da crociere

Quando lo scafo è portato a inclinarsi per via del moto ondoso verso un lato, le pinne intervengono per spingerlo verso il lato opposto, facendo rimanere diritta la nave, oppure in caso di mare grosso, farla ballare molto meno di quanto realmente dovrebbe. Per farvi capire il loro funzionamento, immaginate un gabbiano in planata che tiene le ali aperte, spinto dal vento, corregge il suo equilibrio dando un colpo di ala quando è necessario, mentre sulle navi il sistema è gestito elettronicamente ed è alimentato da appositi motori, ovviamente l’utilizzo delle pinne fanno consumare più carburante.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL