INCERTO IL DESTINO

Quale sarà il destino

Ancora incerto il destino dei sei ragazzi italiani che a causa della pandemia sono bloccati da inizio aprile sulla nave da crociera Oasis of the Seas della Royal Caribbean. I nostri connazionali, assieme agli altri mille membri sono infatti impossibilitati a scendere dai primi di aprile, quando l’imbarcazione ha attraccato lungo le coste della Florida, e nonostante gli interventi della Farnesina, la guardia costiera statunitense impedisce a chiunque di sbarcare a terra, pena l’arresto immediato.

QUALE SARA’ IL DESTINO

La nave è stata posta in lockdown forzato da parte delle autorità statunitensi a causa della pandemia che da aprile ha già causato la morte di tre passeggeri di età compresa tra i 35 e i 40 anni. I cittadini italiani presenti sulla nave sono tutti membri del personale di servizio, licenziato in blocco dalla compagnia lo scorso 28 marzo.

SENZA PASSAPORTI

Senza più contratto, assicurazione sanitaria e passaporti trattenuti dalle autorità senza un giustificato motivo. I sei nostri connazionali sono ancora in attesa di una risposta da parte della autorità italiane che stanno attualmente mediando con i funzionari locali.

Quale sarà il destino

Il governatore della Florida Ron De Santis ha affermato: Non sono affari di mia competenza sia da vivi che da morti. Tuttora i passeggeri non dispongono di gel igienizzante né di mascherine per far fronte all’emergenza sanitaria a bordo.

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE O UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL