CITTA’ DI STAVANGER

Stavanger è una città nella Norvegia sudoccidentale ed è nota come la capitale del petrolio della Norvegia e d’Europa. La città stessa è situata in prossimità di cinque laghi e tre fiordi Hafrsfjord, Byfjorden e Gandsfjorden, che sboccano verso est nel Mare di Norvegia. Il clima è influenzato dal mare ed è piuttosto ventoso.

PORTO DI STAVANGER

Stavanger - porto

Stavanger, città tra le più famose ed importanti della Scandinavia ed è una delle città più antiche della Norvegia, la sua fondazione ufficiale viene fatta risalire al 1125, anno di completamento della costruzione della cattedrale cittadina.

Conosciuta in Europa per essere la città del petrolio della Norvegia; oltre ai numerosi musei che costellano la città, Stavanger offre allo sguardo dei croceristi scenari naturali di grande bellezza grazie alla presenza, non lontana dal suo centro, di molteplici fiordi che le conferiscono un’aria meravigliosa. Il clima è piacevole: estati assolate e temperature invernali miti, rispetto a quelle più rigide dell’entroterra. Sosta della nave 8/10 ore.

VALUTA: corona norvegese NOK. Cambio: 1 NOK = € 0,10. I prezzi sono alti rispetto agli standard italiani, ma devi metterlo in conto per qualsiasi acquisto che farai in Norvegia. Per rendere semplice il valore in euro, basta togliere uno zero dalla cifra indicata in NOK. Esempio: 100 NOK= € 10,00.

Stavanger - lungomare
LUNGOMARE

CENTRO STORICOGamle

Stavanger - centro storico

Il vecchio quartiere si estende oltre il porto e il lungomare, che è anche la zona preferita e più battuta dai croceristi in particolare durante l’estate. Una delle caratteristiche principali di Stavanger riguarda il suo centro storico, infatti passeggiando per le viuzze del centro della città, si potranno ammirare ben 173 edifici in legno risalente al XVIII secolo; l’intera area è conosciuta come Gamle Stavanger.

Stavanger - centro storico

LA CATTEDRALE DI STAVANGER

La Cattedrale di Stavanger (Dom Kirke) è dedicata a St. Svithun di Winchester ed è la più antica di tutta la Norvegia. Fondata nel corso del XII secolo dal vescovo di Winchester, nel corso dei secoli ha subito diversi ampliamenti e cambiamenti come la facciata orientale dell’edificio che venne ristrutturata in stile gotico con lavori di pregio e qualità artistica. Si presenta come una chiesa particolarmente austera con una serie di colonne di deliziosi capitelli decorati in modo differente uno dall’altro. L’interno è suggestivo anche grazie alle vetrate che raffigurano scene del Nuovo Testamento.

Stavanger - Cattedrale

Poi proseguendo la passeggiata si può arrivare alla piazza del Mercato dove nella bella stagione è una buona idea fare una sosta per dare una occhiata alle bancarelle.

Stavanger - piazza del mercato

Un altro dei vecchi edifici ben conservati di Stavanger è il Valbergtårn che si trova a nord della piazza del mercato tra il Vågen e Østre Havn, ovvero il porto orientale sulla penisola di Holmen. Questa è la parte più antica della città e il Valbergtårn è una torre di guardia costruita nel 1853 sul punto più alto della città ed offre una splendida vista e racchiude anche alcune esposizioni. Costo ingresso 40 NOK per adulto.

Stavanger - torre di guardia
Valbergtårn

Anche la zona intorno all’ex palazzo Vescovile, il Kongsgård, vale la pena di essere visitata. Situata sulla riva settentrionale del Breiavatn, il laghetto al centro della città, è interessante anche per la presenza di una cappella che risale ai primi anni del 1300 che è stata accuratamente restaurata.

STAVANGER - Kongsgård

MUSEI DI STAVANGER

Nella cittadina vi sono diversi musei che rivivono la storia della Norvegia come il “Museo Archeologico” che raccoglie alcuni oggetti antichi ma anche la copia di navi e costumi di questo popolo bellicoso che ha conquistato mezza Europa portando terrore nei mari del nord: i VICHINGHI. COSTO INGRESSO ADULTI 20 NOK; BAMBINI 10 NOK.

Poi il “Canning Museum” che raccoglie una impressionante collezione di lattine d’epoca ed è dedicato alla storia della pesca delle sardine, infatti la cattura e la conservazione delle sardine era l’unica fonte di sostentamento per questa parte di Norvegia prima della scoperta del petrolio. Il museo ospita anche una collezione di 33 mila etichette d’epoca che venivano applicate alle scatolette di sardine.

Nel caso la nave attracchi la prima domenica del mese recatevi al museo per assaggiare le sardine appena affumicate nei tradizionali forni a legna. Il Norwegian Canning Museum si trova a cinque minuti a piedi dal centro di Stavanger. COSTO INGRESSO: ADULTI 95 NOK; DA 6 A 18 ANNI 50 NOK; MINORI DI 6 ANNI GRATUITO.

MUSEO MARITTIMO DI STAVANGER

Il Museo Marittimo, lungo Nedre Strandgate, che raccoglie la storia del passato marinaro della città con una vasta collezione di modellini di navi, imbarcazioni a vela, una rumorosissima sirena antinebbia, una ricostruzione del laboratorio di un fabbricante di vele di fine Ottocento, l’ufficio di un armatore e un bellissimo emporio annesso agli alloggi del negoziante.

Fanno parte della collezione del museo anche due velieri storici: l’Anna of Sand del 1848 e il Wyvern del 1896, che si possono visitare quando sono in porto. COSTO INGRESSO: ADULTI 120 NOK: RAGAZZI 50 NOK; MENO DI 6 ANNI GRATUITO.

MUSEO DEL PETROLIO

Al suo interno, tra mostre interattive, modelli, oggetti originali e filmati, viene divulgata la storia e spiegato il ruolo di una risorsa fondamentale come il petrolio nella società odierna. È l’unico museo del petrolio in Europa. Si tratta di un museo per tutti, dai più grandi ai più piccoli all’interno del quale viene illustrato come vengono creati il gas e l’olio, come vengono scoperti e prodotti e, soprattutto, come vengono poi utilizzati.

Oggetti originali, macchinari, pellicole ed esibizioni interattive, mostrano scene di vita in mare aperto e relativi incidenti accaduti. Gli fu assegnato il premio per la DASA grazie alle reali ed intense mostre sugli incidenti sul lavoro (come quella sui subacquei del Mare del Nord). Il Museo norvegese del petrolio dista solo pochi minuti a piedi dal centro di Stavanger. COSTO INGRESSO 100 NOK.

STAVANGER - MUSEO DEL PETROLIO
Museo del petrolio

C’è poi l’ultima opzione e cioè fermarsi a guardare le reti gonfie dei pescatori che ancora escono in mare partendo spesso dalle spiagge che si trovano intorno alla città.

Non c’è niente di meglio di una passeggiata lungo la riva. In questa zona le opzioni sono numerose: non perdete una meraviglia come la spiaggia di Vaulen, a 5 km a sud, oppure la spiaggia di Sola.

SVERD I FJELL – Spade nella roccia

Meglio conosciute come Swords in Rock, sono un monumento commemorativo situato nella località di Hafrsfjord, appena fuori Stavanger. Queste enormi spade, alte 10 metri, conficcate nella roccia sono un simbolo per una pace duratura. Bellissimo posto e bellissima città, queste spade che simboleggiano una delle più grandi guerre vittoriose per unificare la Norvegia, vederle è veramente bello, da non perdere.

FLOR & FJAERE

È un magnifico parco floreale, collocato su un’ isola vicina a Stavanger, che si può raggiungere in battello in circa 20 minuti. Merita sicuramente una visita per l’incredibile varietà di piante, fiori ed alberi che si possono ammirare nei numerosissimi giardini a tema. E’ molto importante il tempo che si ha a disposizione, in quanto per la visita e il giro del fiordo occorrono 6 ore. Ci sono altre possibilità da stabilire sul posto. Il costo dipende dalla soluzione scelta.

LYSEFJORD

Stavanger è una delle tappe più popolari sulla rotta per i fiordi norvegesi e Lysefjord è assolutamente nella lista delle cose vedere. È il fiordo più bello da ammirare in zona e si può raggiungere in bus o traghetto.

Senza dubbio la più popolare attrazione turistica nel fiordo di Stavanger è il Preikestolen  (il pulpito di pietra), una falesia a cima piatta alta più di 600 metri da dove si gode di una vista mozzafiato sul fiordo. Il Preikestolen scende a strapiombo sul Lysefjord vicino al villaggio di Forsand a 25 km da Stavanger.

Il “Pulpito di roccia”può essere raggiunto tramite un sentiero che passa attraverso diversi paesaggi di montagna di grande fascino naturale e panoramico. Il periodo migliore per giungere ad ammirare il Preikestolen è quello che abbraccia i mesi da Aprile ad Ottobre. Anche questa visita dipende dalle ore di attracco della nave.

VIDEO STAVANGER

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Seguici o condividi i nostri articoli sui SOCIAL
RSS
Follow by Email
Facebook0
Twitter20
Instagram0