Archivio dei tag fortezza di priamar

Luigi Ravnic DiLuigi Ravnic

ESCURSIONE fai da te SAVONA

PORTO

La Riviera dei Fiori e la Riviera delle Palme, sono da sempre apprezzate dai viaggiatori di tutto il mondo. Savona è un importante porto turistico, infatti al porto attraccano ogni giorno navi da crociera, traghetti e lussuosi yachts privati. I terminal Palacrociere Ovest e Palacrociere Est a Savona sono gestiti direttamente dalla compagnia Costa Crociere (2 banchine lunghe 450 e 325 m, più una banchina pubblica da 235 m). Savona è porto di partenza e di sosta, mediamente 9 ore, di crociere.

Andiamo alla scoperta della città di Savona. Proprio dal porto può iniziare un itinerario di visita alla città di un giorno per ammirare le attrazioni più importanti. La storia di Savona risale a tempi molto antichi e la città ne conserva le testimonianze. Ecco un piccolo elenco delle bellezze da visitare assolutamente:

TORRE DI LEON PANCALDO

Per accedere al porto, risalente al XII secolo, si passa per la Torre di Leon Pancaldo. Questa torre rivolta verso il mare è il simbolo di Savona e viene chiamata “La Torretta“. Il nome originale era Torre della Quarda e faceva parte della cinta muraria a protezione della città. La torre, come la piazza dove sorge, è stata dedicata a Leon Pancaldo, navigatore savonese che accompagnò Magellano durante la sua prima circumnavigazione intorno al mondo.

Guardando a sinistra si vede una torre ben più alta: la Torre del Brandale che segna l’ingresso al centro storico.

La torre era la più importante delle 50 torri presenti in città nel XII secolo. Viene soprannomina la Campanassa perché all’interno si trova una campana del ‘300, viene suonata in occasioni di importanti eventi cittadini.
Al suo fianco sono poste due torri: la Torre Riario e quella Corsi.

FORTEZZA DI PRIAMAR

La Fortezza del Priamar grazie alla sua posizione strategica, vegliava sopra la città. Su questa collina sorgeva il centro storico di Savona ma, quando la città venne conquistata dai genovesi, fu eretto un forte che inglobò gli edifici preesistenti quali l’antica cattedrale e la loggia del castello. Davanti alla fortificazione si può ammirare la scultura “La Rosa nel Deserto”. La fortezza si trova alla fine del grande promontorio della città e un tempo costituiva un importante luogo strategico in quanto veniva utilizzato per controllare il mar Tirreno da eventuali attacchi nemici. L’ingresso è gratuito e si può salire sui bastioni per godere della vista panoramica sulla città. Nella fortezza sono ospitati due musei: il Museo Pertini e il Museo Archeologico di Savona. Si può anche visitare la cella dove fu rinchiuso Giuseppe Mazzini nel 1830. Il biglietto di ingresso ai Musei è di € 2,50 adulti e di € 1,50 ridotto.

CATTEDRALE

La Cattedrale dell’Assunta è del XVI secolo e la sua facciata è di stile barocco. Nei pressi si trova la Cappella Sistina fatta edificare da Papa Sisto IV. All’interno della Cattedrale spicca l’affresco di “Gesù che scaccia i mercanti dal Tempio”, opera di Coghetti, stesso autore degli affreschi della volta, del presbiterio e della cupola. Le cappelle contengono opere d’arte quali: “L’apparizione della Vergine a Savona”; il “Sacro Cuore”; “Adorazione dei Magi” e il “Martirio di Sant’Orsola”. Inoltre si possono ammirare gli appartamenti papali dove visse da prigioniero durante la dominazione napoleonica, Papa Pio VII. La Cattedrale ospita diverse reliquie di San Valentino Martire, patrono degli innamorati.

Savona possiede molti palazzi antichi: l’elegante Palazzo della Rovere che si trova nella città vecchia. Il Palazzo Gavotti che è sede della Biblioteca Civica dove sono conservati più di 85 mila volumi e molti preziosi manoscritti.

SPIAGGE

Il litorale di Savona vanta un importante riconoscimento Europeo per la qualità delle acque e la pulizia delle spiagge: la Bandiera blu. Con oltre 4 km di spiagge, suddivise tra lidi privati e spiagge libere. Le spiagge sono per lo più sabbiose, ma anche con zone rocciose con scogli da cui tuffarsi. Poco distante dal centro città si trova la spiaggia della Natarella, dove si accede in modo gratuito. Questa spiaggia, nota anche come Natarella Beach, occupa circa 3 km di litorale ed è interamente sabbiosa e si caratterizza per la ridotta profondità. A poca distanza dalla stazione ferroviaria c’è la spiaggia di Zinola che è tra le mete più apprezzate dai croceristi. Interamente sabbiosa con acque limpide e poco profonde. L’arenile è ben tenuto e curato anche nelle zone ad accesso libero. Tra le principali spiagge  vi è la spiaggia delle Fornaci che tra i servizi offerti vi sono oltre ai bar, ai ristoranti , anche la possibilità di noleggiare pedalò o attrezzature per gli sport acquatici.

VISITE FUORI SAVONA

A 7 km da Savona c’è il Santuario di Nostra Signora della Misericordia, che custodisce importanti opere barocche di Borgianni, Domenichino, Bernardo Castello. Nel Museo adiacente ci sono arredi sacri, ori e sculture.

Albissola Marina, che si trova a 5 km da Savona, è un centro turistico noto per la tradizionale arte della ceramica. Le più belle collezioni di questo artigianato sono conservate nel Museo della Ceramica che si trova nella Villa Faraggiana. Nella Chiesa di Nostra Signora della Concordia si può ammirare una Natività del 1576 fatta tutta di formelle di ceramica.

La stazione balneare di Spotorno dista 13 km da Savona; proprio di fronte a questa località è situato l’isolotto di Bergeggi, sede di un Monastero del X secolo. L’isola è anche una riserva naturale.

A Noli, che si trova a 15 km da Savona, si possono ammirare notevoli resti medioevali, come per esempio la Chiesa romanica di S.Paragorio del XII sec. Al suo interno ci sono sarcofagi medioevali e tombe gotiche. La chiesa di San Paragorio è un importante e storico sito dell’architettura romanica, è inserito nella lista dei monumenti nazionali italiani. 

Subito dopo si snoda il Malpasso un tratto di costa che offre uno spettacolo straordinario perché qui le rocce assumono una splendida tonalità rosata.

VIDEO

HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? LASCIA IL TUO MI PIACE – UN TUO COMMENTO O UNA CONDIVISIONE.

Immagini Instagram

Translate »